se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il sesto giorno di mestruazioni ho avuto un rapporto non protetto…

salve, il sesto giorno di mestruazioni(26/03),che generalmente mi durano 7 giorni, ho avuto un rapporto non protetto con il mio ragazzo con coito interrotto, anche se lui è venuto subito dopo essere uscito.
I giorni successivi non ho avvertito sintomi particolari, tranne la settimana scorsa e ho collegato i miei sintomi alla sindrome premestruale.
La settimana in cui sarebbe avvenuta l’ovulazione ho avvertito però pruriti e bruciori.
Ho un ciclo abbastanza regolare di 26/28 giorni e non ho mai avuto un ritardo di oltre un giorno.
Le mestruazioni dovrebbero arrivarmi oggi, ma per il momento non mi sono ancora arrivate e ho notato di avere delle perdite gialle.
secondo lei le perdite gialle sono dovute ad una possibile gravidanza o ad un’infezione? oppure è solamente una questione di stress dato che sono molto ansiosa e stressata ultimamente?

Anonima


Cara Anonima,
rispetto a quanto dici non possiamo darti delle risposte certe e sicure perché di fatto non è stato un rapporto protetto, vero è, che tecnicamente  è avvenuto al di fuori del periodo fertile e quindi le probabilità di rimanere incinta sono davvero basse se non considerate nulle, in quanto le mestruazioni corrispondono al momento di sfaldamento dell’endometrio ma non ci sono certezze assolute. Riguardo ai rapporti non protetti durante il ciclo, consigliamo sempre di utilizzare un metodo contraccettivo, in quanto avere un rapporto sessuale durante il ciclo mestruale diminuisce il rischio di rimanere incinta, ma non lo esclude completamente. L’ovulazione può avvenire un mese al 9° giorno e il mese dopo al 14° giorno, non si può mai avere la matematica certezza di non andare incontro ad una gravidanza indesiderata. Inoltre, gli spermatozoi possono sopravvivere all’interno dell’utero fino a 72 ore. Rispetto al coito interrotto questo non può essere considerato un metodo contraccettivo valido ed efficace in quanto è difficile avere il controllo totale sul proprio copro durante il periodo di massimo piacere. Per quanto riguarda le perdite gialle difficilmente possono essere riconducibili ad una gravidanza in atto, ma potrebbe trattarsi di una banale infezione vaginale che deve essere valutata, se persiste o procura fastidio e dolore, in sede ginecologica. Il consiglio che possiamo darti è di attendere con serenità l’arrivo del ciclo, tenendo presente che anche ansia e stress possono incidere sulla regolarità!
Un caro saluto!