se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Potrei avere contratto un’infezione vaginale semplicemente con la masturbazione?…

Gentili medici, circa 10 giorni fa in seguito ad una masturbazione con le dite ho notato delle piccole perdite di sangue accompagnate da bruciore intimo, dopo un paio di giorni ho avuto il ciclo e il bruciore sembrava passato, ma appena trascorso il periodo mestruale mi è ritornato. Potrei avere contratto un’infezione vaginale semplicemente con la masturbazione? Sono molto preoccupata

Anonima, 19 anni


Cara Anonima,
essendo una consulenza online non è possibile fare diagnosi precise e puntuali, perchè come bene capirai ci mancano diversi strumenti di approfondimento diagnostico. Lo strofinamento dell’area vestibolare e del clitoride per ottenere il piacere, potrebbe determinare una irritazione delle mucose con i segni ed i sintomi di una uretrite (dolore o bruciore franco alla minzione, dolori in sede ipogastrica, sensazione di dover continuamente urinare, sensazione di dover urinare per poi non emettere urina, incremento delle minzioni notturne ecc.ecc.). Quindi le perdite potrebbero dipendere da abrasioni della mucosa vaginale che si verificano se lo sfregamento è troppo intenso, se la mucosa vaginale è infiammata a causa di vaginiti oppure in presenza di secchezza vaginale. Potrebbe esserci inoltre qualche piccola piaghetta sul collo dell’utero che con lo sfregamento portano a perdite di sangue. Come vedi diverse possono essere le ipotesi e una visita ginecologica può essere lo step successivo per approfondire. Nessuna di queste deve allarmare ma è sempre importante monitorare questi episodi. In merito al tuo dubbio tra la correlazione tra masturbazione e infezioni potrebbe succedere nel momento in cui non c’è una buona igiene.
Ti consigliamo se i fastidi persistono di confrontarti con un ginecologo che facendo una visita più approfondita saprà valutare se c’è una infezione o meno
Un caro saluto!