se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Può fecondare il liquido pre-sperma attraverso una profonda masturbazione?…

Salve Dottore, mi scuso anticipatamente per la domanda che sicuramente sarà stupida ma è dettata dall’immensa fobia di restare incinta! Dunque, il 29 gennaio ho avuto un episodio di masturbazione reciproca con un ragazzo che conosco. Lui ha toccato prima me e poi io a lui. Io sono quasi sicura (perché come ripeto controllo minuziosamente anche i movimenti, ma essendo al buio forse può essermi sfuggito) che lui non si sia toccato direttamente il membro bagnato con la mano se nn al di sopra degli slip. La domanda è può nel mio caso specifico e anche in generale fecondare il liquido presperma attraverso una profonda masturbazione? L’indomani ho avuto pure un ascesso alla ghiandola del bartolino (confermata da ginecologa). Dimenticavo di dirle che dopo 5 gg dal”rapporto” ho accusato forti bruciori di stomaco e da 2/3 giorni ho le aureole che mi bruciano tremendamente in più avverto più pungenti gli odori! Scusi il papiro e spero in una Sua risposta. Cordialità.
  Mony, 30 anni

Cara Mony,
dal tuo messaggio si vince una forte preoccupazione riguardo quello che è la relazione intima con l’altro che sembra essere sempre sotto il tuo occhio vigile, tu stessa affermi “controllo minuziosamente anche i movimenti”. Deve essere molto faticoso avere sempre l’attenzione su tutti questi aspetti e tale comportamento fa perdere di vista gli aspetti piacevoli della sessualità.
Vogliamo rassicurarti sulla possibilità che si sia instaurata una gravidanza in quanto, per far si che ciò avvenga è necessario che ci sia un rapporto completo, inteso come eiaculazione interna. Tutto questo deve avvenire necessariamente nei giorni fertili di una donna. Il liquido pre-seminale non è in grado di fecondare una donna.
Tuttavia ti consigliamo di rivolgerti alla tua ginecologa di fiducia (consultata da poco da quello che ci racconti per l’infiammazione della ghiandola) per valutare insieme a lei  i disturbi da te lamentati in questo ultimo periodo. Questa specialista saprà darti sicuramente una lettura più specifica in base anche alla tua storia medica.
Speriamo di esserti stati d’aiuto, torna a scriverci quando vuoi.
Un caro saluto!