se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Ho sospeso la pillola; la mestruazione può durare poco?…

Buonasera,
gradirei porvi un dubbio riguardo la sospensione della pillola. La assumo per curare l’ovaio policistico (Drosure). Siccome nei cicli di novembre e dicembre, mi ha dato dei problemi, creandomi spesso spotting (la assumevo già da un annetto), ho deciso di sospenderla a fine blister. L’ultima mestruazione con la pillola l’ho avuta il 22 Dicembre. Da quando l’ho sospesa, sono ritornati i sintomi da ovaio policistico: pelle grassa brufoli, gonfiore. Verso metà gennaio, ho avuto un rapporto non protetto, anzi: un rapporto protetto da preservativo, ma a cui son precedute poche penetrazioni senza profilattico (lui era ben lontano dall’orgasmo, insomma). Premesso che senza pillola ho il ciclo che sballa e salta anche di due tre mesi, vi dico che il 5 febbraio, a distanza quindi di 43 giorni dall’ultimo ciclo con pillola, ho avuto il primo ciclo senza pillola. I giorni che l’han preceduto, e il primo giorno di ciclo , bello rosso, abbondante, ho avuto mal di pancia. Il secondo giorno, un ciclo moderato, ma sempre degno di assorbente, e il terzo giorno, un ciclo ancora più scarso ma sempre degno di assorbente. Oggi pero mi trovo al quarto, che già non ho più nulla, e vado di salvaslip. Cosa strana, perchè ricordo che senza pillola, la mestruazione mi durava anche 5-6 giorni… Chiedo a voi, e possibile che dopo la sospensione della pillola, la mestruazione duri cosi poco? Potrei giurare che era sangue sangue. Non erano nè perdite rosa, nè perdite marroni. Però è durato solo 3 giorni. E’ normale, o dovrei temere una gravidanza e associare questo ciclo breve a perdite da impianto? Restando in attesa di una vostra risposta, vi porgo i miei saluti e vi ringrazio.

Lizzie, 25 anni

Cara Lizzie,
vogliamo subito tranquillizzarti sul possibile rischio di gravidanza, sembra proprio che non ci siano i presupposti. Dopo la sospensione della pillola è piuttosto frequente avere un ciclo irregolare che varia per durata e flusso e in genere è una “problematica” che si risolve spontaneamente nel giro di qualche mese. Nel tuo caso, l’assunzione della pillola era legata ad un fattore curativo per l’ovaio policistico che appunto ti portava ad avere cicli molto irregolari e proprio per questo ti consigliamo di chiedere consiglio al tuo ginecologo che, conoscendo a fondo la tua storia clinica, saprà indirizzarti su esami specifici da fare in base alla sintomatologia che manifesti per valutare insieme se riprendere la cura o attendere ancora del tempo.
Speriamo di esserti stati d’aiuto.
Un caro saluto!