se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Ho paura che abbia avuto nelle dita del liquido preseminale…

Salve, sono molto in ansia a causa di un fatto accaduto più di due settimane fa. Sono alle prime armi e mi spavento con niente. Eravamo io e questo ragazzo. Lui mi fece le dita, ma poco prima si era messo apposto il suo aggeggio, perché io lo avevo masturbato per poco tempo e senza farlo venire. Lui appunto mi fece quella cosa e ho paura che abbia avuto nelle dita del liquido preseminale. Sono veramente terrorizzata e su internet leggo di tutto. Il giorno dopo del fatto mi venne la cistite con un po’ di sangue e non so a cosa era dovuta. Forse per qualche batterio e perché non era stato proprio delicato. Lui però si ricorda benissimo che non era sporco di liquido e che aveva usato l’altra mano, ma non mi fido molto. Ieri e oggi ho avuto l’influenza e ora sta passando e ieri avevo spesso bisogno di andare in bagno a urinare. Ho dei crampi alla pancia e non capisco se sia per quel fatto o se perché sono troppo in ansia. Vi prego, aiutatemi!

Anonima, 15 anni


Cara Anonima,
puoi stare tranquilla, non c’è nessun motivo per cui temere una eventuale gravidanza. Affinchè avvenga un concepimento è necessario che ci sia un rapporto completo con eiaculazione interna nei giorni fertili della donna. E non è il vostro caso. 
Per quanto riguarda invece il liquido preseminale considera che secondo alcuni studi, in esso non ci sono spermatozoi mobili e pure se ce ne fossero non sarebbero in grado di fecondare. Inoltre bisogna aggiungere che il liquido seminale a contatto con aria, mani, sudori indumenti, insomma con ambienti esterni non riesce a sopravvivere a lungo, tende a seccarsi e a perdere quindi efficacia.
Non è detto che l’infezione e il petting siano necessariamente correlate, ci sono diversi fattori che possono far scaturire una cistite.
Da quello che ci racconti ci sembra che stai anche in un periodo di forte stress fisico e magari avrai anche un sistema delle difese più basse. Se vedi che i sintomi della cistite persistono, è importante che vai dal tuo medico di base, che può valutare se prescriverti o meno degli antibiotici, in caso di infiammazioni è sempre meglio intervenire in tempo. 
In futuro consigliamo sempre per vivere la sessualità in maniera serena di proteggere il rapporto sin dalle fase iniziali in modo da non incorrere in rischi indesiderati.
Speriamo di averti tranquillizzata ma se hai ancora dubbi torna a scriverci…
Un caro saluto!