se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Dato il periodo in cui mi trovavo, quante probabilità c’erano di essere rimasta incinta?…

Ringrazio tanto per la risposta e soprattutto per la celerità che in questo momento d’ansia mi è molto d’aiuto, e mi scuso già da ora per l’insistenza, ma volevo chiedere nella mia situazione, dato il periodo del ciclo in cui mi trovavo, quante probabilità c’erano di essere rimasta incinta, data poi anche l’assunzione della pillola. Quando potrò effettuare un test di gravidanza? Grazie mille. È un ottimo servizio di assistenza per i giovani.  ,

Cara Eleonora,
ci fa molto piacere esserti stati utili, siamo qui per sostenervi e per rispondere a qualsiasi richiesta, dubbio o perplessità! E’ difficile poter dire che probabilità ci fossero, quella era comunque una situazione a rischio che richiedeva l’assunzione della pdgd. Solitamente, in un ciclo regolare di 28 gg, il periodo ovulatario cade tra l’11° e il 18° giorno, quindi è difficile da valutare con precisione.
Come ti abbiamo detto, il ciclo subirà delle oscillazioni dovute agli sbalzi ormonali causati dalla pillola. Ti suggeriamo di aspettare con serenità e tranquillità l’arrivo del ciclo, perché anche lo stress e l’ansia possono incidere moltissimo, ricordandoti che potrebbe tardare anche di alcuni giorni. Riguardo al test, già dopo circa 12 gg dal rapporto a rischio le analisi possono rilevare le beta, ma ti consigliamo di aspettare il primo giorno del presunto ritardo del ciclo, così da avere una risposta certa e attendibile.
Un caro saluto!
 ,Eleonora, 24 anni,08-05-2013,Sessualità-SeSso è meglio,concepimento