se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Allenarsi a provare piacere

sesso-sportCi si può allenare a provare piacere? Scopriamolo…
Tra i tanti muscoli del corpo umano ne esiste uno in grado di aumentare il piacere sessuale.
Il perineo forma con i suoi fasci la regione muscolare della parte inferiore del bacino. La sua funzione principale è quella di sostenere gli organi pelvici.
Il ginecologo statunitense Arnold Kegel fu il primo a compiere studi approfonditi su questo muscolo e a sviluppare tutta una serie di tecniche per controllarlo e svilupparlo.
Ecco alcune indicazioni per implementare lo sviluppo muscolare delle parti intime.

PER LEI
Il muscolo pubococcigeo interviene nel parto, nella minzione e nell’orgasmo. Secondo Kegel due donne su tre non proverebbero nulla nel rapporto genitale o proverebbero soltanto una sensazione troppo debole, semplicemente perché questo muscolo non è sufficientemente sviluppato. I benefici che una donna può trarre dall’allenamento del muscolo pubococcigeo sono:

  • miglioramento della capacità di provare piacere, con orgasmi più intensi e facili da raggiungere;
  • aumento della sensibilità vaginale;
  • facilitazione durante il parto;
  • prevenzione di prolassi e incontinenza;
  • aumento del piacere del partner durante il rapporto.

Ecco alcuni esercizi specifici sia per lei che per lui, che possono aumentare la capacità di provare piacere, dallo yoga alla meditazione, alla tecniche Kegel:

  • Esercizio Kegel di base: stringere e rilassare i muscoli della parte inferiore della vagina, usando tutta l’energia possibile per 10 secondi e poi rilassare per altri 10 secondi, facendo attenzione a mantenere la stessa concentrazione sia nella contrazione che nella distensione del muscolo, attuando un rilassamento consapevole.

  • Allena la parte inferiore della vagina. Contrai i muscoli vaginali per 10 secondi e rilassa per altri 10, usando tutta l’energia che hai a disposizione.

  • Quando fai la pipì, cerca di interromperla per trattenerla e poi rilasciarla: in questo modo renderai più tonico il muscolo pubococcigeo.

  • Siediti su una sedia dura, tieni la schiena eretta senza appoggiarla allo schienale. Sposta il peso del corpo sui glutei tendendo e rilassando i muscoli, come se volessi sollevare e abbassare il sedere.

  • Sempre da seduta, piega il busto leggermente in avanti, spostando il peso del corpo sopra l’apertura della vagina, stringendo e rilassando lentamente i muscoli della vagina e del fondo delle pelvi (collo dell’utero).

PER LUI
È importante esercitare la parte pelvica, sia tramite esercizi che con la respirazione. Grazie a queste tecniche un uomo ottiene una maggiore consapevolezza del proprio apparato genitale e acquisisce gradualmente la capacità di controllare le sensazioni orgasmiche. Il dominio dei muscoli di questa zona permette infatti di rimandare l’eiaculazione e persino di provare orgasmi multipli. Ecco l’esercizio principale:

  • inizia a contrarre i muscoli del pavimento pelvico, la parte anteriore; poi avverti la contrazione più nella zona posteriore, nel punto tra la sacca scrotale e l’ano;
  • raggiungi il massimo della contrazione, poi rilascia.

Allenarsi a un sesso migliore vuol dire anche conservare un appetito sessuale vivace. Per liberare le proprie sensazioni e la fantasia, concentrati sul cercare un contatto umano, intimo e profondo con il partner. Il modo migliore per farlo è trattarsi bene, come un principe e una principessa che meritano ogni piacevolezza.  Allena l’autoironia. Allena la fantasia.

Lo sapevi che…

Da uno studio, condotto alla School of Health dell’Università dell’Indiana (USA), da Debbie Herbenick, co-direttore del Center for Sexual Health Promotion, emerge che esiste un tipo di orgasmo chiamato dagli specialisti con il nome di “coregasm”, a causa del suo legame con un certo tipo di esercizi per gli addominali, in inglese appunto “core abdominals”, sperimentato da molte donne durante l’attività fisica.

In effetti, proprio a questo gruppo di muscoli, sono legati gli esercizi migliori per il piacere femminile: “gli esercizi più comunemente associati all’auto-induzione dell’orgasmo sono gli addominali, gli esercizi che prevedono l’arrampicarsi su un palo o su una fune, la bicicletta, lo spinning e il sollevamento pesi ”.

Tra gli esercizi maggiormente connessi al provare piacere nelle donne, in uno studio vengono segnalati gli addominali (51,4%), il sollevamento pesi (26,5%), lo yoga (20%), la bicicletta (15,8%), la corsa (13,2%), e camminare/fare trekking (9,6%).

Dubbi e domande…

Laura
Raggiungo l’orgasmo solo con la masturbazione, durante i rapporti mai. Perché?…

Mery, 42 anni
Ultimamente avendo rapporti con mio marito ho difficoltà a raggiungere il piacere, visto che non mi è mai successo o almeno raramente, mi sto preoccupando un po’…


In “Viaggi di nozze” Ivano (Carlo Verdone) e Jessica (Claudia Gerini) cercano nuove “situazioni” per provare piacere.