se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Io e la mia ragazza eravamo al mare in una caletta appartata e abbiamo deciso di farlo in acqua…

Buongiorno,
vi scrivo perchè sono molto preoccupato per una cosa successa lo scorso fine settimana.
Io e la mia ragazza eravamo al mare in una caletta appartata e abbiamo deciso di farlo in acqua. Come la altre volte (poche per la verità) ho usato il preservativo ma, come uno stupido, me lo sono tolto subito dopo mentre eravamo ancora in acqua molto vicini.
Sono preoccupato perché lo sperma é uscito dal preservativo e ho paura che la mia ragazza possa essere rimasta incinta.
Scusate, forse é una paura stupida, ma vi prego tranquillizzatemi se potete.
Grazie in anticipo.

Gianmarco, 16 anni

Caro Gianmarco,
puoi stare tranquillo, perchè gli spermatozoi sopravvivono solo pochi minuti fuori dal corpo umano e a volte anche meno. Infatti hanno bisogno di condizioni ambientali specifiche per vivere e portare a buon fine la fecondazione di un ovulo: la temperatura deve essere di 37°, ci deve essere un determinato tasso di umidità, inoltre la presenza dell’alta salità dell’acqua del mare o di altre sostanze possono alterarne ulteriormente le funzioni. Inoltre, perchè il concepimento vada a buon fine, c’è bisogno della penetrazione e delle spinte del rapporto sessuale che indirizzano gli spermatozoi su per le tube dove, nei giorni fertili (dall’11° al 18° giorno) possono incontrare e fecondare l’ovulo maturo. Infine se gli spermatozoi sopravvivessero e casualmente si imbattessero nel pube della tua ragazza troverebbero le pareti chiuse della vagina che si aprono solo col rapporto e l’eccitazione data da questo.
Nella speranza di averti tranquillizzato, restiamo a disposizione per ulteriori ed eventuali chiarimenti.
Un caro saluto e buone vacanze