se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho avuto rapporti tutti protetti, se non per un caso isolato…

Salve. Spiego la mia situazione: ho avuto l’ultimo ciclo il 23 febbraio (di solito regolare di 30 giorni). Nei giorni 11-15 marzo ho avuto dei rapporti con il mio ragazzo, tutti protetti se non per un caso isolato in cui c’è stata una penetrazione senza protezione, ma solo per non più di un paio di minuti! Escludo pertanto grandi rischi, anche se avremmo potuto certamente evitare. In quegli stessi giorni ho iniziato ad avvertire il classico dolore al seno, tensione che ho una decina di giorni prima del ciclo..Ora, lo aspettavo per oggi 25 marzo, ma nulla. Il seno è ancora un po’ indolensito, assenza di muco, mal di testa e nient’altro se non un grande stimolo di urinare! Sono un po’ preoccupata, di solito il mio ciclo è regolare!!! Sarà il cambio di stagione? L’ansia?? Spero mi potiate dare una mano per tranquillizzarmi sono davvero preoccupata! grazie!

VA1, 20 anni


Cara VA1,
affinchè avvenga un concepimento è necessario avere un rapporto completo non protetto e l’eiaculazione interna alla vagina, la donna inoltre deve trovarsi  preferibilmente nel suo periodo fertile che in un ciclo regolare di 28 giorni cade tra l’11° e il 18° giorno.
Detto ciò, ci sembra di capire che avete  preso precauzioni, salvo per un tempo davvero minimo. Capiamo che durante i momenti di intimità il desiderio e la voglia di lasciarsi andare è tanta al punto da provare, seppur per pochi minuti, la piacevole sensazione di una penetrazione libera dal preservativo, e quindi più naturale. Ci teniamo, però ad invitarti ad utilizzare le giuste precauzioni dall’inizio alla fine del rapporto, in modo da vivere la vostra intimità con grande serenità.
In ogni caso ci sentiamo di tranquillizzarti sul rischio di una gravidanza indesiderata, anche se la completa sicurezza non possiamo dartela.
C’è da dire anche che il ciclo mestruale può subire delle variazioni determinate dal cambiamento climatico o anche da fattori come lo stress. Per questo motivo il ciclo può non essere puntuale. Ti consigliamo quindi di aspettare serenamente il suo arrivo e se il ritardo dovesse persistere ulteriormente ti consigliamo di effettuare una visita ginecologica per indagarne le cause.
Un caro saluto!