se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Dopo l’esperienza di una mia cugina, sono rimasta un po’ scottata…

Scusate ma non riuscendo a capire dove poter rispondere alla discussione precente, ho deciso di rispondere quì. Comunque ho rapporti con il mio ragazzo da un anno, ma dopo aver vissuto da vicino l’esperienza di una mia cugina (molto più grande di me), sono rimasta un po’ scottata. Lei si è accorta della gravidanza al 5° mese perchè fino al 4° ha avuto il ciclo ( anche se in forma più leggera). Si era insospettita un po’ perchè aveva il seno e l’addome più gonfio del solito. Ma pensando che sia stato tutto causato da uno sbalzo ormonale e attribuendo il gonfiore all’addome alla stitichezza ( che alla fine era dovuta proprio alla gravidanza), non ha dato peso a tutto ciò. Effettuando poi il test al 5° mese, in occasione della mancanza del ciclo. Ho dato peso al mio ciclo scarso, al seno gonfio, alla stitichezza, addome gonfio e stanchezza per questo motivo. Per questo ho deciso da subito di fare le beta, perchè non mi fido dei test casalinghi. Nella speranza che il beta dopo 44 giorni dal rapporto sia attendibile! L’esperienza di mia cugina mi ha segnata talmente tanto da non riuscire quasi più a godermi a pieno il momento con il mio ragazzo, tanto da essere stata più di sei mesi senza avere rapporti. Adesso vorrei superare la cosa e voglio superarlo anche per amore del mio ragazzo che mi ha sempre compresa e assecondata in ogni scelta. Avevo pensato alla pillola ma non vorrei iniziare a prendere farmaci costantemente a 18 anni e poi non posso parlarne con mia madre. Vorrei tanto trovare un rimedio. Ma quale? Non so proprio a chi rivolgermi, ne ho parlato al consultorio, ma mi guardano come se fossi stupida, inesperta o un’aliena.
Vi ringrazio.
,Federica, 18 anni,21-10-2013,

Cara Federica,
adesso è tutto più chiaro e capiamo da dove nascano i tuoi timori.
Detto ciò, l’esperienza degli altri non ci deve condizionare a tal punto da evitare di viversi certe esperienze, ma deve servire da insegnamento per evitare di cadere negli stessi errori, se è possibile.
Tieni presente che tutti in contraccettivi, se usati nel modo giusto, sono affidabili e danno una copertura quasi totale.
A questo punto sta a te capire quale precauzione faccia al caso tuo, puoi scegliere tra una vasta gamma di metodi, magari con l’aiuto del tuo ginecologo.
Per il momento, ti può essere utile consultare la nostra rubrica sulla sessualità “SeSso è meglio”, dove potrai trovare delle informazioni per farti un’idea.
Un caro saluto!,Sessualità-SeSso è meglio,metodi contraccettivi