se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Non so con chi parlarne perché al consultorio mi vergognerei…

Lunedì sera (28 marzo) ho avuto un rapporto sessuale non protetto e non completo: ho avuto il primo giorno di ciclo il 23 (il ciclo é regolare ogni 28 giorni generalmente, ad eccezione di periodi di stress in cui anticipa di un paio di giorni). Per una sicurezza massima, ho preso la pillola del giorno dopo, dopo 12 ore. La farmacista mi ha rassicurata ma io ho un’ansia terribile. Ho avuto una leggera nausea e qualche dolore all’utero, come mi era stato detto. Oggi ho avuto qualche perdita bianca e densa. É la prima volta che mi trovo in questa situazione. Non so con chi parlarne perché al consultorio mi vergognerei. Un esperto può aiutarmi. Grazie.

Anonima



Cara Anonima,
dal punto di vista della gravidanza indesiderata puoi stare tranquilla dato che non hai avuto un rapporto completo, molto probabilmente non ti trovavi nei tuoi giorni fertili (in un ciclo regolare di 28 giorni tra 11° e 18° giorno) e hai preso la pillola del giorno dopo.
La pillola del giorno dopo può avere degli effetti collaterali e tra quelli riportati ci sono anche l’affaticamento e i dolori all’utero, quindi possiamo dire che i disturbi che hai rientrano tra quelli definiti “molto comuni”.
Se però dovessero aumentare o protrarsi per più giorni puoi fare una visita ginecologica di controllo.
Per le prossime volte ti consigliamo di usare un contraccettivo in modo da vivere più serenamente la sessualità.
Tu stessa ci dici che è la prima volta che ti trovi in una situazione completamente nuova e che avresti il desiderio di parlarne con un esperto, ma che provi vergogna.
È normale imbarazzarsi a parlare di questi argomenti ma, se ti può tranquillizzare, il tuo colloquio sarà protetto dal segreto professionale: tutte le cose che dirai rimarranno in quello spazio. Inoltre non devi per forza affrontare subito l’argomento della sessualità, sarai tu a decidere quando e quali temi affrontare.
Generalmente nei Consultori ci sono dei professionisti preparati e predisposti a lavorare con i giovani che portano le loro perplessità, le insicurezze e talvolta delle vere e proprie angosce. In linea di massima possiamo dirti che dovresti trovare un ambiente accogliente e facilitante. Puoi cercare il numero del Consultorio di riferimento della tua zona e chiedere, appunto, dei servizi rivolti agli adolescenti. L’importante è che tu sia te stessa; potrai anche esordire con un semplice “non so cosa dire”, sarà poi lo specialista che ti aiuterà a far emergere la tua richiesta. Se poi vorrai, potrai anche scriverci dove abiti e potremmo aiutarti a trovare il Servizio che stai cercando, anche se siamo certi che puoi farlo autonomamente.
Un caro saluto!