se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Sto con un ragazzo da un anno, e nella mia vita ho sempre avuto storie con i ragazzi…

Buonasera dottori,
sto con un ragazzo da un anno, e nella mia vita ho sempre avuto storie con i ragazzi, nonché rapporti intimi. Mi hanno sempre interessato loro, sia dal punto di vista fisico, che emotivo insomma. Nessuna lesbo. Avrei però una domanda che spesso mi crea molte ansie. Fin da piccola ho sempre sentito di provare di fronte alla nudità femminile, in modo particolare guardando scene in tv un po’ spinte, una sorta di simil-eccitazione. Non la chiamerei però eccitazione, semplicemente perché non provo in quel momento alcun desiderio verso la persona che sto guardando, ma sento soltanto una lieve contrazione ‘alle parti basse’. Questa cosa mi è sempre successa, ma pur non ritenendomi nè lesbica, nè bisessuale, a volte vado in crisi chiedendomi se alla mia età per assurdo non sia ancora uscita la mia vera ‘natura’. Io posso però dire con certezza che mi interessano e mi attraggono gli uomini, che non mi è mai interessato anche solo provare ad andare con una donna. Tantomeno ho mai avuto fantasie lesbo e/o guardato film ‘erotici’ di quel tipo. Ma questa contrazione che ogni tanto provo guardando un nudo femminile in atteggiamenti sexy (sensazione comunque non spiacevole), e più raramente guardando per dire la scollatura di una donna in carne ed ossa (per farvi capire: non sento di desiderare quelseno in quel momento, ma più che altro è come se inconsciamente associassi quella parte del corpo al sesso di quella persona, e mi sentissi… ‘in imbarazzo’ a guardarla), o in costume da bagno, mi turba un po’ mentalmente parlando. Ecco, io sarei curiosa di sapere da voi come è da interpretare questa cosa. Forse, anzi sicuramente non dovrei farmi queste menate, ma essendo una ragazza che soffre parecchio d’ansia, a volte basta un niente per mandarmi in crisi.
Attendo una vostra risposta, cordialmente. ,

Cara Sara,
il proprio orientamento sessuale non è mai definitivo e definito del tutto, si possono avere dei gusti che vanno verso una direzione, ma ciò non significa che non si possa avere un’attrazione per persone dell’altro genere. Non ti dimenticare che in ognuno di noi coesistono parti femminili e maschili, non si è solo donne o solo uomini, inoltre la sessualità è un’area molto complessa, fatta di momenti, sensazioni, emozioni, attimi, atmosfere e elementi che possono toccare delle corde a noi sconosciute.
Infine, le fantasie sono diverse dalla realtà, e nel mondo immaginario può succedere di tutto, anche cose che non si metterebbero in pratica, ma che possono essere fonte di eccitazione.
Per queste ragioni, riteniamo che non ci sia motivo di preoccuparsi e di dare delle definizioni ben precise, può essere rassicurante ma non è necessario, lasciati andare e segui ciò che senti.
Un caro saluto!
,Sara, 23 anni,03-02-2014,Sessualità-SeSso è meglio,identità di genere