se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

La nostra vita sessuale non è mai stata ecclatante…

Buonasera! Vi scrivo perché sono nel panico più totale. Sto col mio ragazzo da un anno. La nostra vita sessuale non è mai stata ecclatante. Nel senso che fin da subito è sempre stato poco attivo. I nostri rapporti, pur avendo 25 anni, sono molto sporadici: circa 4-5 volte al mese. Questo per un certo periodo mi creò anche parecchio disagio, visto che io al contrario sono molto passionale, ma alla fine gli sono venuta in contro, ritenendolo semplicemente un tipo con poco desiderio. Oltretutto c’è anche da dire che da subito ho notato che soffre di impotenza. O meglio, su una decina di rapporti, 4 circa non vanno ‘a buon fine’ da parte sua. Io essendo innamorata, sto cercando di non farglielo pesare. Oggi però ho fatto una scoperta terribile entrando per caso nella sua mail. Ho scoperto che anni fa aveva scritto a un travestito che aveva postato un annuncio in cerca di uomini con cui divertirsi, e stava organizzando con lui un incontro (Non so se sia andato in porto o meno). Ho chiesto a lui spiegazioni, ma ha negato tutto, dicendo che aveva scritto a questa persona, ma non si era accorto che era un trans, altrimenti non le avrebbe scritto. Io da allora sono nell’angoscia più totale. Non capisco più chi sia il mio ragazzo. Lui continua a dirmi che non andrebbe mai con un travestito, e che non ha mai avuto fantasie di sorta, e che se stavano organizzando qualcosa con quel trans era perché non si era accorto dalle sue foto che era un uomo. Ma io logicamente ora ho il pallino, e sono talmente in crisi che non so neanche più se stare con lui. Oggi quando gliel’ho detto, stava quasi per mettersi a piangere, e ha cercato in tutti i modi di dimostrarmi che è etero, ma io non ne sono più convinta. Vorrei perciò un parere da voi: un uomo che ci prova o va con i trans (e quindi metà uomini e metà donne) o i travestiti, è da definirsi gay o bisex? O può essere comunque etero, e questa sarebbe una ‘semplice’ devianza? Il fatto che poi a letto tra noi non è mai stato il massimo, fa sì che io abbia ancor più dei dubbi su di lui, e sul fatto che sia etero. Cosa ne pensate? Io da quel che sento in giro, so che ci sono molti uomini che si definiscono etero, che però vanno pure coi trans. E’ una cosa quindi comune? Non so quanto doverne rimanere scandalizzata. Grazie per l’attenzione.,

Cara G,
capiamo il tuo turbamento rispetto a questa scoperta, ma t’invitiamo a riflettere e a razionalizzare, ci possono essere tante spiegazioni dietro questa inclinazione, tutte plausibili.
Le difficoltà del comportamento sessuale di cui hai fatto cenno ci fanno pensare che ci sia un disagio da parte del tuo ragazzo rispetto a quest’area, è possibile che il rapporto col femminile gli crei un certa ansia da prestazione che ogni tanto si traduce nel fallimento. Rivolgersi, anche solo per curiosità, a un travestito, oltre a intrigare la fantasia di molti uomini, può essere più rassicurante, ma ciò non significa che il tuo ragazzo sia omosessuale.
A questo punto, visto che è scoppiata la bomba, ti consigliamo di prendere la palla al balzo per approfondire la questione col tuo ragazzo riguardo alla sua passionalità, prova a spiegargli cosa provi e soprattutto cosa vorresti da lui, solo parlando è possibile risolvere determinati “blocchi”.
Se vi chiarite su questo punto è possibile trovare risposte sui tuoi interrogativi riguardo il suo orientamento, se poi ti dovessi accorgere di non fidarti più, puoi prenderti del tempo, siamo certi che ti si chiariranno le idee e ciò che provi.
Un caro saluto!,G, 25 anni,18-02-2014,Sessualità-SeSso è meglio,disturbi del comportamento sessuale