se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Potrei essere incinta con un ritardo di 8 giorni?…

Salve, ho un ritardo di 8 giorni, rare perdite ematiche (1 volta su 5), aumento del desiderio di urinare, dolori al basso ventre e stanchezza. Potrei esser incinta? Dopo quanti giorni di ritardo si può fare il test?

Irene, 30 anni



Cara Irene,
innanzitutto potrebbe esserti utile sapere che affinché avvenga un concepimento è necessario che si verifichino una serie di condizioni quali: eiaculazione interna, in assenza di anticoncezionali, la donna deve trovarsi nel suo periodo fertile. Da quanto racconti mancano delle informazioni precise in tal senso.
Ad ogni modo, per rispondere alle domande che ci poni, sul test di gravidanza, possiamo dirti che può esser fatto già dal primo giorno di ritardo del ciclo mestruale, laddove si abbia un ciclo regolare, altrimenti meglio attendere qualche giorno in più, già dal quarto giorno di ritardo inizia a fornire risultati attendibili. Altre modalità di indagine possono essere l’esame del sangue (8 giorni dopo il presunto concepimento) o delle urine (6 giorni dopo il ritardo), per rilevare la presenza dell’ormone HCG. Perciò come vedi, si può già effettuare il test e, per avere la certezza, e togliersi ogni dubbio,puoi ricorrere eventualmente alle analisi del sangue.
Qualora i sintomi dovessero protrarsi nel tempo o dovessi avere altri fastidi, puoi rivolgerti al tuo medico di base per un controllo.
Un caro saluto!