se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il mio ragazzo ha voluto avere il suo primo rapporto con me…

Salve! Spero mi possiate aiutare, sto vivendo una situazione che mi mette ansia… Praticamente ho un ciclo di 19-20 giorni, e giorno 23 Aprile è stato il primo giorno di ciclo. Domenica 8 Maggio il mio ragazzo (contro la mia volontà) ha voluto avere il suo primo rapporto con me. Dico contro la mia volontà perchè lui non aveva il preservativo. Per non portarla alle lunghe è entrato e dopo 7,8 spinte di forza l’ho fatto uscire, impedendoli quindi di continuare e venire. La sera sono stata con dolori (sopportabili) alla vagina e anche con un pò di mal di pancia. (Dettaglio: durante il rapporto spingeva forte e sentivo che arrivava davvero in profondità). Ad oggi, 18 Maggio, il ciclo non mi è ancora arrivato. Secondo i miei calcoli ha quindi un giorno di ritardo. Volevo sapere, c’è la possibilità che io sia rimasta incinta? (Lui era bagnato solo dal liquido pre eiaculatorio, inutile dirvi che la serata è finita male dato che non gli ho permesso di continuare il rapporto e quindi di venire con il liquido seminale). P.s. Ho dolori al basso ventre come se mi stessero per venire le mestruazioni, ma ancora niente! Ho ansia, ho paura di essere rimasta incinta… Grazie per aver letto la mia Domanda e grazie per la risposta che mi darete.

Anonima, 23 anni


Cara Anonima,
rispetto al rischio di gravidanza da quello che ci scrivi, sebbene da una parte il rapporto non sia stato protetto, sembra che non ci sia stata una eiaculazione, per cui le possibilità di una gravidanza sono davvero basse. Aspetta serenamente l’arrivo del prossimo ciclo, e se ti vuoi tranquillizzare del tutto ricorda che puoi eseguire un test di gravidanza già dal primo giorno di ritardo.
Detto questo ci sembra importante soffermarci sulle modalità del rapporto: ci colpisce molto quando scrivi  di avere avuto un rapporto “contro la tua volontà” in quanto preoccupata dalla mancanza di un contraccettivo. L’ansia e i timori che ora sperimenti  rispetto alle reazioni del tuo corpo e all’irregolarità del ciclo potrebbero essere dovuti anche ad un modo non sereno e non libero di viverti la tua sfera sessuale. Ci sembra importante che come donna tu ti possa sentire libera di rifiutare un rapporto se ritieni che non sia sicuro, fai bene a sentir di voler tutelare il tuo corpo, e fai bene a pretendere che anche il tuo partner ne abbia rispetto, questo non significa che gli vuoi meno bene o lo ami di meno. Ma al contrario per sperimentare davvero piacere e vivere appieno la sessualità è fondamentale avere rispetto e sensibilità nei confronti di se stessi e anche del partner. La sessualità non è mai solo una questione fisica ma entrano sempre in gioco dei fattori emotivi, che sono fondamentali per viverla bene e serenamente.
Torna a scriverci se hai altri dubbi o domande!
Un caro saluto!