se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho un dubbio su un metodo contraccettivo…

Salve dottoresse. Ho un dubbio che mi assale e ho davvero tanta paura. Sono una ragazza di 15 anni con delle mestruazioni irregolari ma in questo periodo ho le perdite dell’ovulazione. Ieri ho avuto un rapporto piccolo col mio ragazzo, non protetto, e lui quando doveva venire è uscito! Ora sono davvero terrorizzata, dopo di ciò non abbiamo fatto più nulla e siamo sicuri al 99% che se ne sia venuto fuori! Sono davvero terrorizzata però perché so che il coito interrotto non è un metodo contraccettivo.. Ho bisogno di qualche rassicurazione…Grazie in anticipo!
Anonima, 15 anni

Cara Anonima,
come tu stessa scrivi il coito interrotto non può essere considerato un metodo contraccettivo sicuro, in quanto è difficile per il ragazzo avere il pieno controllo di sè nel momento di massimo piacere, e non vi protegge nemmeno dalle malattie sessualmente trasmissibili.
Rispetto a quanto ci racconti, ci sembra comunque di capire che non vi è stata una eiaculazione interna, e ci sentiamo quindi di tranquillizzarti. Se vuoi essere completamente serena puoi eseguire un test di gravidanza 12/14 giorni dopo il rapporto a rischio oppure il giorno dopo il primo ritardo.
Per le prossime volte ti suggeriamo di individuare un metodo contraccettivo più adatto a te, in modo da vivere in modo serena la tua sessualità.
Un caro saluto!