se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Come riconoscere le fasi del ciclo attraverso il muco cervicale?…

Salve, il giorno 21 Aprile (Ultime mestruazioni 13 Aprile) ho avuto un rapporto senza preservativo per il primi 5-10 secondi. Subito dopo ha messo il preservativo e abbiamo terminato il rapporto. Durante quei pochi istanti senza preservativo l’eiaculazione non è avvenuta. In precedenza non c’erano stati altri rapporti/eiaculazioni. Sono già però al 14° giorno di ritardo, considerando che il mese di aprile e tutt’ora è un periodo di forte stress (ultimo esame universitario, tesi, e ora anche il ritardo) dovrei allarmarmi per il così detto liquido pre-eiaculatorio e fare un test o il ritardo è dovuto al forte stress che sto vivendo nell’ultimo mese? Non ho sintomi premestruali, tranne qualche secrezione bianca che macchia gli slip (nella maggior parte dei mesi ho cicli asintomatici o ho solo tensione al seno secrezioni). Non ho mai avuto un ciclo regolare di 28 giorni fatta eccezione per uno al massimo 2 mesi durante l’anno, ho calcolato una media di 31/32 giorni al mese. In ultimo vorrei chiedere come si possono riconoscere le fasi del ciclo mestruale attraverso l’osservazione del muco cervicale? Grazie!
Vale, 25 anni


Cara Vale,
comprendiamo la tua preoccupazione ma rispetto ai tuoi dubbi sul liquido pre-eiaculatorio possiamo rassicurarti dicendo che secondo dati scientifici sembra non contenere spermatozoi e qualora ce ne fossero non sarebbero in grado di fecondare; certo è sempre preferibile usare il preservativo sin dall’inizio del rapporto poichè non sempre possiamo controllare il nostro corpo ma nel vostro caso il tempo senza protezione è stato davvero brevissimo.
Da ciò che ci scrivi dunque forse possiamo attribuire il ritardo maggiormente allo stress che stai attraversando, magari aumentato da questi dubbi; inoltre finora il ritardo rientra nell’andamento solito del tuo ciclo.
Le macchie di cui parli potrebbero essere dovute all’avvicinamento della fase ovulatoria.
Infine riconoscere le fasi del ciclo attraverso i segnali del corpo non è propriamente facile e attendibile in quanto i segnali del corpo sono sempre molto soggettivi e cambiano in base a tante variabili, puoi osservare il tuo corpo ed imparare a leggerne i segnali.
Ad esempio in prossimità della fase di ovulazione, nelle donne si verificano cambiamenti nella cervice, nel muco prodotto dal collo dell’utero e nella temperatura corporea basale. Possono esserci delle perdite di muco vaginale che inizialmente si presentano acquose, filanti e trasparenti,  e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione oppure possono esserci alcuni sintomi come tensione al basso ventre. Ma ogni organismo ha una sua risposta precisa.
Quello che possiamo consigliarti è di rivolgerti ad un ginecologo di fiducia per capire le cause di questo ritardo, se vuoi puoi anche effettuare un test, facilmente reperibile in farmacia, se ciò ti può far stare più tranquilla.
Un caro saluto!