se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Vorrei sapere se un contatto con lo sperma in piccole/modiche quantità che indirettamente viene portato all’ingresso vaginale può considerarsi contatto esterno…

Cara Marika,
un ottimo anno anche a te!
E’ importante sapere che affinchè ci sia il concepimento è necessario che vi sia una penetrazione completa e il successivo rilascio di liquido seminale (o preseminale) all’interno della vagina; in questo modo, gli spermatozoi, grazie anche alla spinta eiaculatoria, potranno raggiungere l’ovulo (presente solo nel periodo fertile della donna) ed, eventualmente, fecondarlo.
Il contatto eventuale tra sperma e l’ingresso della vagina in piccole quantità e avvenuto per mezzo delle dita o altro può dirsi un contatto esterno.
Un saluto caro!

,Buongiorno dottori e buon anno. Volevo fare una domanda:è possibile restare incinta se dello sperma appena eiaculato o quasi viene portato indirettamente ovvero con l’uso delle dita o simili,all imboccatura della vagina. Non intendo dentro,ma all’ingresso. Ho letto varie domande che chiedevano di contatto esterno che alla fine molto difficilmente da quanto ho saputo portano ad una gravidanza,e vorrei sapere se un contatto con lo sperma in piccole/modiche quantità che indirettamente viene portato all’ingresso vaginale può considerarsi contatto esterno o se invece comporta rischi di gravidanza.
Grazie e ancora auguri,Marika, 19 anni,02-01-2015,Sessualità-SeSso è meglio,concepimento