se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Sono sicura che non sia spotting perchè aveva un colore rosso “acceso”…

Ciao, avevo una domanda per una cosa che mi è successa qualche giorno fa.. Infatti lunedì scorso ho avuto un rapporto con il mio ragazzo e dopo un pó si è fermato perche diceva che sentiva qualcosa di strano, e infatti avevo iniziato a perdere sangue.. Sono sicura che non sia spotting perche aveva un colore rosso “acceso”.. Ho continuato ad avere leggere perdite per i tre giorni successivi.. E ieri abbiamo avuto un altro rapporto ma questa volta non è successo niente tranne poi quando sono andata a casa e ho visto che avevo una leggera perdita.. Cosa potrebbe causare queste perdite? Vorrei aggiungere il fatto che non ho mai sentito male, forse leggero fastidio nel primo episodio ma penso fosse perché non ero lubrificata bene, e che ho iniziato a fine aprile a prendere la pillola e che i nei due giorni prima al primo episodio avevo assunto sia tachiperina che aspirina.. Scusate il disturbo ma sono in ansia e la visita ginecologica ce l’ho tra 10 giorni!!!

Alessia, 22 anni


Cara Alessia,
questo tipo di perdite associate ai rapporti sessuali, senza dolori o fastidi particolari, potrebbero essere legati a diversi fattori:potrebbero essere causate da un trauma vaginale o della cervice legato a sua volta ad una eccessiva secchezza vaginale e da una scarsa lubrificazione della vagina durante il rapporto sessuale. Oppure potrebbero esserci delle abrasioni della mucosa vaginale al seguito di un rapporto più intenso o per la presenza di qualche infiammazione (vaginiti etc…).  Queste perdite continue potrebbero anche essere dovute all’uso di contraccettivi estroprogestinici a basso dosaggio, a volte l’organismo fa fatica ad assorbire la pillola, per cui basta trovare la pillola più idonea a te.
In altri casi queste perdite sono riconducibili a piccole piaghe sul collo dell’utero. La ‘piaghetta’ è una estroflessione della mucosa cervicale e della scomparsa dell’epitelio che normalmente riveste il collo dell’utero, di dimensioni variabili e del tutto innocua.
Come vedi i motivi potrebbero essere tanti, ma in una consulenza online possiamo solo fare delle ipotesi non diagnosi certe. In questi casi, come tu già hai pensato, è importante rivolgersi ad un ginecologo che potrà fare una visita più approfondita e valutare con te le diverse ipotesi.
Stai tranquilla, l’ansia a volte prende il sopravvento e dilata ancora di più l’attesa.
Facci sapere come procede…
Un caro saluto!