se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

A distanza di 29 giorni dal rapporto a rischio ho fatto il test, � affidabile?…

Sono molto agitata… il 2 gennaio mi è finito il ciclo e il 3 ho avuto un rapporto non protetto, anche se il mio ragazzo ha molto controllo ed inoltre è venuto dopo 10 minuti che era già fuori… successivamente, dopo essersi pulito, abbiamo avuto altri rapporti non protetti sempre stando attenti… qualche giorno dopo ho iniziato ad avere mal di pancia e dolori al seno e il 16 gennaio mi è ritornato il ciclo (durato 5 giorni anche se con flusso meno abbondante del solito), finito il ciclo e soprattutto durante l’ovulazione ho iniziato ad avere nausea verso sera, mal di pancia e gorgoglii continui. Tra due giorni circa mi dovrebbe arrivare il ciclo ma non sono tranquilla… il 1 febbraio (a distanza di 29 giorni dal rapporto a rischio) ho fatto il test ClearBlue, che per mia fortuna è risultato negativo… è affidabile? È normale che mi senta ancora bagnata e abbia delle perdite gialline e bianche cremose anche se mancano teoricamente due giorni al ciclo? Aspetto con ansia una risposta e ringrazio in anticipo,Anonima, 16 anni,16-02-2015,Sessualit�-SeSso � meglio,timore gravidanza,

Cara Anonima,
ci sono diversi elementi che possono tranquillizzarti nonostante il rapporto a rischio: hai avuto il ciclo successivo, il test di gravidanza è negativo (è attendibile dopo 29 giorni dal rapporto).
Tuttavia devi essere consapevole che il coito interrotto non è un metodo affidabile, soprattutto se ci sono più rapporti ravvicinati, perchè gli spermatozoi che restano nelle ghiandole che si trovano alla base del pene possono fuoriuscire già nelle rime fasi del rapporto successivo. Quindi per il futuro ti consigliamo di pensare a un metodo anticoncezionale più affidabile, così da evitare procupazioni e rischi.
Un caro saluto!