se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho una paura imminente di essere incinta…

Cari esperti, vi scrivo perché sono stata assalita da un’imminente paura di essere incinta. Sono ancora vergine, ma due giorni fa stavo masturbando il mio fidanzato per la prima volta e il suo liquido seminale è ovviamente entrato in contatto con la mia mano. Dopo un po’ di tempo sono andata in bagno e mi sono inavvertitamente toccata con la mano, che era ormai diciamo asciutta, ma che non avevo ancora lavato. Per quanto tempo rimane attivo lo sperma dopo aver toccato superfici esterne e qual è la probabilità che raggiunga l’utero dopo un contatto così breve? Razionalmente mi sembra una cosa molto rara, ma non riesco a levarmi dalla testa questa paura. In più soffro di una forte flatulenza e abbondanti perdite bianche, ma è difficile dire a cosa siano dovute visto che il mio ciclo dovrebbe arrivare tra 4 giorni. Ho bisogno di una rassicurazione. Grazie mille.

Camilla, 18 anni


Cara Camilla,
comprendiamo l’agitazione e l’esigenza di avere delle risposte soprattutto se si è alle prime esperienze. Innanzitutto ti tranquillizziamo, è bene sapere che affinché ci sia un concepimento è necessario avere un rapporto completo con eiaculazione interna alla vagina, in questo modo la spinta eiaculatoria facilita la fecondazione dell’ovulo; in più la donna deve trovarsi nei suoi giorni di fertilità che in un ciclo regolare  di 28 giorni cade tra l’11° e il 18° giorno. La masturbazione e quindi il semplice contatto del liquido preseminale non portano con sé alcun rischio di gravidanza. Riguardo le perdite bianche solitamente si presentano durante i giorni fertili all’incirca nel periodo pre e post ovulatorio e possono dipendere da fattori ormonali e  presentarsi anche per più giorni.
In genere nel periodo ovulatorio le perdite di muco vaginale si presentano acquose, filanti e trasparenti, assumono cioè un aspetto simile a quello della “chiara (albume) dell’uovo” e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione. Queste sono perdite fisiologiche, quindi non destano preoccupazioni nell’immediato.
Se vorrai, per approfondire la tua conoscenza su queste tematiche potrai fare riferimento alla nostra rubrica online Se ..so è meglio!
Speriamo di averti rassicurato e chiarito i dubbi.
Un caro saluto!