se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Era la prima volta per entrambi. Rischiamo una gravidanza?…

Volevo sapere una curiosità …ho fatto l’amore con la mia ragazza, era la prima volta per entrambi.
Quando l’abbiamo fatto non sono entrato molto e nemmeno le è uscito del sangue e non ha provato tanto dolore. (Era vergine)
Abbiamo usato il coito interrotto, non era il suo periodo fertile e 3 giorni dopo le è venuto il ciclo regolare di 5 giorni. Rischiamo una gravidanza indesiderata? non essendole uscito sangue è ancora vergine? Se si, Può rimanere incinta essendo ancora vergine?
Anonimo

Caro Anonimo,
affinchè ci possa essere il rischio di gravidanza è necessario che la donna si trovi nei giorni fertili, che il rapporto sia completo e avvenga una eiaculazione interna in assenza di contraccettivi.
Da quello che ci scrivi sembra che non ci sia stata una penetrazione completa, quindi appare abbastanza improbabile il rischio di una gravidanza. Inoltre anche la presenza del ciclo ci fa pensare che non ci siano significativi rischi.
Per quanto riguarda l’imene, è una sottile membrana, in corrispondenza del passaggio fra parete vaginale posteriore e vestibolo, si porta orizzontalmente in avanti, separando così la vagina dal vestibolo. Serve a proteggere l’apertura della vagina ed è presente dalla nascita.  Durante i primi rapporti sessuali può capitare di avere delle piccole perdite a causa della lacerazione di questa membrana. Ma non è detto che si abbiano tali perdite di sangue, questo può accadere se l’imene è molto elastico o “compiacente”. Solo una visita ginecologica può valutare se la rottura dell’imene è avvenuta o meno.
Non si può quantificare il rischio di una gravidanza perchè ci sono diversi fattori che influiscono, in primis come accennavano sopra, in quale periodo del ciclo la tua ragazza si trova al momento del rapporto a rischio.
Detto ciò è importante ricordarti che è sempre consigliabile utilizzare un contraccettivo fin dall’inizio del rapporto, questo sia per proteggersi da malattie sessualmente trasmissibili (nel momento in cui decidete di usare il preservativo) sia da gravidanze non desiderate. Il coito interrotto infatti non è considerato un metodo anticoncezionale sicuro.

Sulla nostra rubrica “Se…So è meglio” potrai trovare informazioni e articoli sui contraccettivi e altri temi che riguardano la sessualità.
Quando ci si affaccia alla sessualità in modo adulto è importante  avere consapevolezza di ciò che si fa e dei rischi che si corrono, questo permetterà sia a te che alla tua partner di vivere la sfera sessuale con serenità senza ansie e paure. In definitiva per le prossime volte ti suggeriamo di scegliere un contraccettivo idoneo alle tue esigenze in modo da arrivare pronto e non avere sorprese. Ricorda che puoi anche richiedere una consulenza gratuita al Consultorio più vicino a casa tua.
Se hai altri dubbi o domande torna pure a scriverci.
Un caro saluto!