se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Il medico mi ha tassativamente sospeso la pillola a causa di linfonodi al seno…

Salve dottori ho ancora bisogno di un vostro parere. Giovedì scorso il mio medico mi ha tassativamente sospeso la pillola a causa di linfonodi al seno che per tutta la durata del blister si ingrossavano sempre di più. Ora visto che non ricordo neanche piu cosa significhi avere un ciclo naturale (cioè senza pillola) vorrei sapere cosa devo aspettarmi. Da tre giorni ogni sera ho un mal di testa assurdo è normale? visto che non posso usare ne contraccetivi ormonali ne spirale (perche nn ho avuto figli) e ne il profilattico a cui sono allergica, stiamo utilizzando il coito interrotto. So che non è sicuro ma per il momento non abbiamo alternative. Vorrei chiedervi anche se si è subito fertili dopo la sospensione oppure no. Grazie mille per il tempo che mi dedicherete aspetto presto una risposta grazie mille,Fati, 24 anni,28-04-2015,Sessualit�-SeSso � meglio,pillola,

Cara Fati,
quando si smette di prendere la pillola il corpo deve piano piano ritornare al suo normale funzionamento mestruale. Molte donne che in passato hanno sofferto di ciclo mestruale irregolare possono tornare alla situazione di irregolarità dopo l’interruzione della pillola. Tuttavia, anche chi solitamente aveva il ciclo regolare, potrebbe incorrere temporaneamente nel problema del ciclo irregolare. È abbastanza imprevedibile se il tuo corpo ritornerà ai flussi pre-pillola oppure no, anche perché interagisce con una moltitudine di fattori ambientali, oltre al fatto che il ciclo si modifica comunque negli anni, anche senza aver assunto la pillola.
Molto diffusa è anche l’amenorrea post pillola, cioè la sospensione del ciclo per alcune settimane o mesi, mentre l’ovulazione in genere riprende il normale corso solo dopo qualche settimana dall’interruzione.
In seguito alla sospensione possono verificarsi alcuni effetti collaterali diffusi, quali: nausea, emicrania, acne, e tensione mammaria. Ma bisogna ricordare che ogni donna reagisce a suo modo e con i suoi tempi.
Ti consigliamo di segnalare al tuo ginecologo, che ti conosce più nello specifico, i sintomi che avvertirai nei prossimi giorni, così anche lui potrà rassicurarti ed eventualmente darti delle indicazioni mirate in base alle tue caratteristiche.
Un caro saluto!