se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Dopo 8 mesi di ciclo regolare è possibile che sia incinta?…

Salve,
Ho avuto un rapporto sessuale non coperto il 10 ottobre 2015.
Il 12 ottobre ho avuto le mestruazioni con 14 giorni di anticipo (di solito arrivano tra il 24 e il 28, non hanno mai fatto così tanto anticipo nè ritardo).
Sono 8 mesi che ho il ciclo “regolare” (2-3 giorni di differenza ci sono sempre stati) e normali (abbondanti i primi giorni e con una duratura di 4-6 giorni).
L’ovulazione, ho letto, che incomincia 14 giorni prima dell’inizio del nuovo ciclo e che si ha un’ alta percentuale di fertilità i primi giorni che precedono l’ovulazione. Premetto che a livello fisico non ci sono stati grossi cambiamenti quei 2-3 chili in più di inverno sono normali ma non so perché non mi sento affatto tranquilla. Ho sempre avuto molta aria in pancia, come mio padre, quindi a rumori strani e gonfiore sono normali per me. È possibile che io sia incinta?
Valentina, 20 anni

Cara Valentina,
la comparsa di un ciclo regolare negli 8 mesi che hanno seguito il rapporto rappresenta un indice abbastanza certo della mancata gravidanza, inoltre, qualora si hanno dei dubbi ricorda che è possibile poter far il test di gravidanza già dal primo giorno di ritardo oppure da 12/14 giorni successivi al rapporto; anche questo è uno strumento per poter avere una gestione del proprio corpo.
Riteniamo che per una donna sia molto importante conoscere il funzionamento del corpo anche per quel che riguarda il ciclo e la sessualità. Sulla nostra rubrica “Se…So è meglio” potrai trovare degli articoli informativi a riguardo.
Ti scriviamo ciò in quanto ci sembra che avere maggiore consapevolezza di se stessi e dei meccanismi del proprio corpo aiuti a vivere con maggiore serenità sia i rapporti intimi che i mesi successivi.
Ciò che solitamente consigliamo è comunque quello di utilizzare un metodo contraccettivo sicuro fin dall’inizio del rapporto in modo da non dover poi incorrere in situazione poco piacevoli. Inoltre ti può essere utile sapere che il ciclo mestruale è soggetto a cambiamenti, diversi fattori possono far variare il ciclo, ad esempio il cambio di alimentazione, assunzione di farmaci, stress e altro. Quando noti delle variazioni importanti nel flusso, durata e qualità allora è il caso di monitorare meglio la situazione e  semmai rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Speriamo di aver dato una risposta ai tuoi dubbi.
Un caro saluto!