se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

È possibile che il ciclo si presenta come se stessi assumendo la pillola?…

Salve a tutti …torno a scrivervi perché vorrei un’informazione riguardo al mio ciclo mestruale che é completamente cambiato dopo aver smesso la pillola fedra dal 5 ottobre 2015… ho avuto tutti i mesi il mio ciclo abbastanza regolare il problema è la consistenza al contrario di prima che il flusso era abbondante e colore rosso vivo e con la durata di 5 giorni., adesso il mio ciclo si presenta a chiazze marroncine il primo giorno il secondo giorno rosso ma acquoso il terzo giorno nuovamente macchie e poi finisce… sono molto preoccupata in quanto sia che di colore che di durata non ha nulla a che vedere con il mio ciclo mestruale naturale…. è possibile che il ciclo si presenta come se stessi assumendo la pillola? e forse anche poco più scarso… un’altra cosa avrei nuovamente intenzione di riassumere la pillola xkè ho ripreso a frequentare il mio ex ragazzo e ovviamente ho rapporti più frequenti ma ho paura xkè la pillola mi ha portato diversi problemi fisici in quanti sono ingrassata di 8 kg e ho molta ritenzione idrica… a parte questo il nostro metodo contraccettivo per il momento è il preservativo che a dire il vero non mi da tutta questa fiducia in quanto ogni santo mese ho la fobia che sia rotto e che quindi sia incinta… e non solo avendo una forte intolleranza al lattice riporto piccole ferite sui genitali e anche una bella cistite … adesso il mio ciclo è arrivato come l’ho descritto il 25 puntuale come un orologio svizzero ma il giorno prima e anche lo stesso che mi è arrivato ho avuto dei rapporti non protetti xkè avevo questa irritazione ovviamente lui è venuto fuori lontano da me… sto disperatamente cercando un metodo contraccettivo meno invasivo della pillola xkè non ho più una relazione stabile e la precedente pillola mi ha creato molti problemi sopratutto di peso… volevo sapere se comunque c’è rischio di un’eventuale gravidanza grazie x mille per le risposte

Silvia, 27 anni


Cara Silvia,
andiamo con ordine… Rispetto al tuo dubbio di essere incinta, non dovrebbero esserci dei rischi significativi visto che il rapporto è avvenuto a ridosso del ciclo e non dovrebbe esserci una ovulazione.
In generale, infatti, si può avere un concepimento quando c’è un’eiaculazione interna in vagina e la donna si trova nel suo periodo fertile. Questo di solito si realizza tra 11° e 18° giorno prima dell’arrivo delle mestruazioni.
Se può rasserenarti potresti pensare di fare un test di gravidanza a partire dal 14° giorno dopo il rapporto a rischio.
Per quanto riguarda il cambiamento nelle caratteristiche del ciclo, può succedere che dopo l’assunzione della pillola contraccettiva avvengano delle variazioni, che tuttavia dovrebbero passare nel giro di alcuni mesi. Se però, come ci dici, è già da parecchio che il ciclo è cambiato, forse vale la pena consultare il tuo ginecologo di fiducia, che dopo opportuni accertamenti, potrà capirne la causa, che potrebbe essere di natura ormonale o legata ad altre condizioni mediche e decidere come procedere.
Il tuo ginecologo saprà anche darti indicazioni precise su quale sia il contraccettivo orale più indicato per le tue esigenze. Se è vero infatti che alcuni contraccettivi ormonali possono dare un senso di gonfiore o far aumentare di peso, ricordati che ci sono diversi tipologie di contraccezione ormonale e con diversi dosaggi. Solo un medico, dopo gli opportuni controlli medici, può dirti quale sia quello più indicato a te.
Ricordati però che il preservativo, oltre ad evitare eventuali gravidanze, protegge anche da tutte le malattie sessualmente trasmissibili.
Esistono preservativi in lattice sintetico, un materiale anallergico adatto alle persone che come te manifestano intolleranze al lattice di gomma naturale. Se conservati opportunamente e utilizzati secondo le modalità illustrate nel bugiardino, i preservativi sono molto sicuri ed è difficile che si rompano.
Torna a scriverci se avrai altre dubbi o domande.
Un caro saluto!