se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Vi scrivo principalmente per sapere quanto il jet lag possa influenzare sul ciclo…

Cari dottori,
Vi scrivo principalmente per sapere quanto il jetlag possa influenzare sul ciclo
Sono in America da un mese e ho avuto l’ultimo ciclo una settimana prima di partire, mente l’ultimo rapporto un giorno prima. Oltre ad averlo fatto con il preservativo (se non ricordo male cambiato una volta appena accorti che si era rotto), il mio ragazzo è venuto fuori. Ora però ho un ritardo di quasi dieci giorni
Ho 16 anni, tanta paura e bisogno di sapere se posso stare tranquilla o meno! Posso attribuire la colpa del mio ritardo al jetlag e al fatto che è stato un mese abbastanza "duro" dal punto di vista emotivo? Se si, quanto tempo più o meno mi servirà per ristabilizzarmi e dunque avere il ciclo? Torno in Italia domani. O dovrei preoccuparmi?
Grazie in anticipo, aspetto con ansia una vostra risposta,

Cara Anonima,
rispetto a quanto dici ci sembra che non vi siano i presupposti per una gravidanza, il preservativo rotto è stato sostituito prima dell’eiaculazione che inoltre è avvenuta molto dopo ed esternamente, inoltre ci sembra di capire che non eri nei tuoi giorni fertili.
Detto ciò il ritardo può essere dovuto al periodo "abbastanza duro" che stai attraversando, tieni presente che i cambiamenti nei cicli possono dipendere anche da ansia stress, sbalzi ormonali, cambiamenti nello stile di vita o alimentari ed anche il viaggio associato al jet lag. Se può esserti utile per tranquillizzarti puoi effetuare un test di garvidanza, ma se il ritardo dovesse protarsi per più tempo, visto che stai tornando in Italia, ti consigliamo di contattare il tuo ginecologo di fiducia per appurare le cause del ritardo.
Un caro saluto!,Anonima, 16 anni,16-07-2015,Sessualit�-SeSso � meglio,timore gravidanza