se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il mio ragazzo fa pressione sulle ghiandole alla base del pene…

Buonasera,
ho letto in numerose risposte precedenti che è rischioso avere più di un rapporto non protetto a distanza di poco tempo, perché potrebbe rimanere dello sperma nelle ghiandole alla base del pene. Il mio ragazzo ne è al corrente, quindi ogni volta fa pressione su quelle ghiandole per dimostrarmi che non esce niente. Io continuo a guardarlo scetticamente e mi rifiuto, ma vorrei sapere se quello che fa ha un senso e dimostra effettivamente che il rischio è minore oppure no. Grazie mille ,

Cara Rebecca,
nel caso di rapporti ravvicinati non basta una buona pulizia del pene per eliminare residui di sperma, e come hai scritto tu stessa gli spermatozoi rimangono in vita nelle ghiandole che si trovano vicino alla base del pene e quindi possono fuoriuscire anche nelle prime fasi dei rapporti successivi. Di fatto fare pressione su queste ghiandole non serve a dimostrare che non ci siano più tracce, gli spermatozoi non possono fuoriuscire in questo modo, e rimane il rischio che vengano espulsi all’interno della vagina durante il rapporto successivo, ed è qualcosa che l’uomo non può controllare volontariamente. In definitiva hai ragione a rimanere dubbiosa, infatti avere rapporti non protetti ravvicinati comporta dei rischi rispetto alla possibilità che si instauri una gravidanza. Ci sembra importante comunque che entrambi possiate avvicinarvi al rapporto sessuale con serenità, e quindi chiarirvi le idee rispetto ai metodi anticoncezionali, magari chiedendo anche la consulenza di un ginecologo. Vi consigliamo anche di consultare insieme la nostra rubrica SeSso è meglio, in cui potrete leggere notizie utili e approfondire insieme argomenti che riguardano la sfera sessuale.
Se avete altri dubbi e domande tornate pure a scriverci.
Un caro saluto!  ,Rebecca, 17 anni ,23-07-2015,Sessualità-SeSso è meglio,coito interrotto