se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il ritardo è dovuto allo stress o c’è un rischio?…

Salve, le scrivo perché ho un grande dubbio che mi perseguita.
Ho sempre avuto fino a quest’anno un ciclo abbastanza regolare.. Quest’anno ho frequentato l’ultimo anno delle superiori, quindi credo che per via del carico di stress e del poco sonno sia variato e abbia iniziato ad oscillare tra i 28 e i 33 giorni.
Ho avuto in queste ultime settimane gli esami di maturità, terminati il giorno venerdì 1 luglio: in questo periodo ho verificato un grande calo dell’appetito, diminuzione del sonno, mal di testa e un dimagrimento di tre chili in due settimane (ora peso attorno ai 46-46,5 kg su un’altezza di 1,56 m).
Ho avuto durante questo arco di tempo un solo rapporto il giorno 18 giugno con il mio ragazzo, protetto sin dall’inizio, e ci siamo pure assicurati che non ci fossero eventuali fori alla fine riempiendolo con acqua.
Ora mi ritrovo con qualche giorno di ritardo (lo scorso mese mi sono pure arrivate in anticipo di qualche giorno) e in questi giorni sento il ventre gonfio, a volte dolorante. A tratti sento pure dolori ai fianchi, ma non dolore al seno come mi succede solitamente, e ogni tanto sento appetito per i cibi dolci, specialmente per il cioccolato.
Volevo sapere se era possibile che il ritardo fosse causato dallo stress avuto in quest’ultimo periodo, se fosse possibile quindi che i suoi effetti si siano protratti anche in questa settimana, o se è possibile che qualcosa possa essere andato storto durante il rapporto, pur essendoci assicurati che fosse tutto apposto.
Sono inoltre una persona molto paranoica e ansiosa, e anche se tutti finora mi hanno assicurato che non corro rischi, ho comunque paura.
Isabelle, 19 anni


Cara Isabelle,
comprendiamo la tua ansia che è naturale provare alla tua età quando ci si rapporta alle prime esperienze sessuali, ma da ciò che ci scrivi ti rassicuriamo subito dicendoti che se il rapporto è stato protetto non correte alcun rischio.
Il ciclo potrebbe subire delle alterazioni per diversi fattori che causano l’anticipo o il ritardo come oscillazioni ormonali, cambi climatici e soprattutto ansia o stress.
I sintomi di cui parli potrebbero essere quelli del periodo ovulatorio o dell’arrivo del ciclo.
Hai affrontato un anno impegnativo ed una prova importante come quella dell’esame di maturità ed è naturale che il tuo corpo abbia lanciato dei segnali, i sintomi che descrivi (perdita peso, calo sonno) sono tipici di un periodo di sovraccarico e stress, perciò ti consigliamo di rilassarti, goderti le meritate vacanze ed attendere serenamente l’arrivo del ciclo.
Se il ritardo o anche il calo di peso o del sonno dovessero continuare puoi anche pensare di rivolgerti ad un medico per valutare dei rimedi.
Un caro saluto!