se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Volevo capire se le mie ansie sono immotivate oppure no…

Salve, volevo capire se le mie ansie sono immotivate oppure no… a maggio ho avuto un rapporto protetto (dopo che lui è venuto abbiamo cambiato il preservativo) ma il gonfiamento pochi giorni dopo del seno mi ha fatto crescere il dubbio che nel preservativo fosse presente un piccolo foro da noi non notato. Ho avuto due cicli, uno lo scorso mese (davvero poco abbondante ma dal sangue normale) e uno questo mese normalissimo in ogni suo aspetto e in anticipo di 5 giorni (non sono regolare ma questi ultimi mesi si sta regolarizzando). Inoltre ho fatto due test risultati negativi… mi stavo finalmente tranquillizzando nonostante il mio seno continuasse a rimanere gonfio, ma a causa del mio vizio di cercare i sintomi di qualsiasi cosa su internet ora mi ritrovo nuovamente spaventata. Ho letto che una donna, nonostante ciclo e 5 test negativi, ha poi riscontrato di essere incinta. Lo so che già il falso ciclo è di per se raro, tuttavia temo di essere anche io uno di questi casi particolari. La mia domanda principale è: se nel secondo ciclo ho avuto i soliti dolori piuttosto accentuati da ciclo, è da escludere che siano false mestruazioni? Perché leggendo tutte le donne che hanno avuto queste ultime non hanno provato dolore come solitamente succedeva loro. Inoltre non presento sintomi come nausea, stanchezza, poco o troppo appetito, vertigini (cioè, quando mi alzo di scatto o dopo che sto molto sdraiata vedo nero per un breve tempo ma quello perché ho la pressione bassa e una carenza di ferro), dolori addominali o costanti dolori premestruali. Il maldischiena lo ho ma perché già di mio soffro di scoliosi e anche perché ho una pessima postura e lo stesso il mal di testa (mi alzo tardi e sto troppo al pc), mentre i doloretti alle ovai credo siano collegati alle microcisti che ho. Per quanto riguarda il seno non mi è stato riscontrato nessuna ciste o adenoma ma solo un’infiammazione delle ghiandole una cosa che non mi ha sollevata ma impaurita ulteriormente perché ho il terrore sia stata causata dalla gravidanza. Un’infiammazione del seno può durare più di due mesi? (Si sono formati due rigonfiamenti ai lati di entrambi i seni che se premuti mi fanno male). Poi mi preoccupa un po’ anche un leggero sapore amaro in bocca che ogni tanto mi viene (quando tengo per un po’ la bocca chiusa) spesso simile al sangue, però è un sapore che mi veniva anche prima di tutta questa situazione quindi non so più cosa pensare… dovrei andare dalla ginecologa ma ho paura che quando farò il controllo possa essere troppo tardi e quindi non poter rimediare in alcun modo.
,

Cara Annamaria,
rispetto a quanto dici ci sembra proprio che puoi stare tranquilla. Il ciclo è arrivato nei modi e nei tempi previsti e  il fastidio al seno ptrebbe essere legato a delle oscillazioni ormonali.
Detto ciò capiamo il tuo disorientamento rispetto alle informazioni, tante e contrastanti, che si trovano in rete, per questo ti consigliamo sempre di far riferimento a siti di specialisti e non ai forum che spesso più che tranquillizzare confondono e creano ancora più ansie. Rispetto a tutti i sintomi che tu hai descritto, hai risposto tu stessa e dato una motivazione, ricorda inoltre che il falso ciclo è molto raro e comunque si presenta in modo diverso, per quantità e durata, rispetto al normale ciclo ovulatorio.
Ci sembra di capire che tu non hai fatto test di gravidanza. Forse farne uno ti tranquillizzerebbe di più.
Ti consigliamo anche di fare un controllo ancora più accurato rispetto al seno dolorante, potresti rivolgerti al tuo ginecologo di fiducia o prenotare direttamente un controllo senologico, per fare chiarezza rispetto all’infiammazione, in questa sede non è possibile fare una valutazione attenta e precisa.
Un caro saluto!,Annamaria, 18 anni,31-07-2015,Sessualità-SeSso è meglio,falso ciclo