se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il preservativo era scaduto, c’è un rischio?…

Salve. Ho un ritardo e non so che pensare…il ciclo è sempre regolare…ho avuto un solo rapporto protetto dall’inizio alla fine con il mio ragazzo e lui è anche venuto fuori. Il ciclo era terminato il giorno prima quindi non ero neanche nel periodo fertile. Ora il preservativo era scaduto da 4 mesi ma sembrava intatto. Perché non ho ancora il ciclo? Ho solo dolore al seno!

Daniela, 25 anni


Cara Daniela,
da ciò che ci scrivi non sembra esserci un rischio, non eri nel periodo fertile e l’eiaculazione è avvenuta al di fuori della vagina.
Detto ciò il preservativo scaduto effettivamente comporta un deterioramento del materiale, una diminuzione dell’elasticità  e anche una diminuzione delle funzioni, tra cui quella di barriera. Perciò per le prossime volte è sempre bene controllare la scadenza e conservarli in modo adatto.
Il dolore al seno potrebbe essere un sintomo dell’ovulazione o dell’arrivo del ciclo. Tieni presente che il ciclo non è sempre uguale è può subire varie influenze come quella ormonale, climatica ed anche l’ansia e lo stress possono causarne un anticipo o un ritardo. Perciò ti consigliamo di provare a tranquillizzarti ed attendere l’arrivo delle mestruazioni.
Se il ritardo dovesse continuare puoi pensare di rivolgerti ad un ginecologo per capirne le cause e rasserenarti.
Un caro saluto!