se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Ad agosto scorso ho fatto un IVG…

Salve, vorrei sciogliere un mio dubbio. Ad agosto scorso ho fatto un IVG; precisamente il 19 agosto. Sul foglio che mi lasciarono, c’era scritto che non potevo avere rapporti per almeno 10gg. Passata questa soglia, ho avuto dei rapporti con il mio fidanzato. Abbiamo utilizzato il metodo del coito interrotto, e devo dire che su questo lui è sempre stato attento. Tranne per la gravidanza,che è stato un errore nostro, perché abbiamo sottovalutato delle cose. Dopo l’ivg, due tre giorni dopo, mi è venuto una specie di ciclo. I rapporti ci sono stati dopo.. Io adesso non capisco.. Sto in ansia. Perché 5-6 giorni fa, ho avuto delle perdite marroncine. Ora invece ho delle perdite secche.. Non liquide come se fosse un’ovulazione. Devo preoccuparmi. Mi dica di no, la prego. Non voglio rivivere quell’esperienza..abbiamo sbagliato ad avere rapporti? Però non sono stati a rischio.. Noi adesso, quando stiamo fuori casa utilizziamo il preservativo.. Grazie in anticipo!
,

Cara Nicoletta,
non ci specifici in che modo è avvenuta l’interruzione volontaria di gravidanza, i diversi metodi comportano infatti conseguenze diverse e accorgimenti diversi. In generale è importante sapere che grazie ai progressi della medicina è possibile ridurre molto i rischi fisici conseguenti a un’interruzione di gravidanza. Nonostante ciò, è bene ricordare che l’intervento (chirurgico o farmacologico) ha delle conseguenze sull’organismo, che però non sono necessariamente pericolose. I sanguinamenti che compaiono dopo l’assunzione dell’RU-486, ad esempio, sono del tutto normali e durano dai 7 ai 10 giorni al massimo. Se invece ci si è sottoposti a intervento chirurgico, è bene astenersi dall’avere rapporti sessuali, evitare di utilizzare assorbenti interni e lavande intime troppo profonde, che veicolerebbero infezioni molto fastidiose. Inoltre, la tensione del seno, un po’ di spossatezza e qualche linea di febbre sono del tutto nella norma e non c’è bisogno di allarmarsi.
In ogni caso ti consigliamo di rivolgerti al ginecologo o all’ospedale che ti ha seguito durante l’interruzione di gravidanza, loro infatti conoscono meglio la tua anamnesi ed il tipo di intervento effettuato e possono consigliarti meglio rispetto alle perdite che stai avvertendo. Inoltre il coito interrotto non è un metodo anticoncezionale sicuro, è difficile per l’uomo avere un totale controllo sul proprio corpo nel momento di massimo piacere, e la donna si trova in una situazione in cui si deve affidare completamente al controllo dell’uomo e questo rischia di far perdere spontaneità e sicurezza al momento. Quindi per vivere serenamente la tua sessualità ci sembra che possa essere importante per te soffermarsi a riflettere sulla tua attuale preoccupazione, su come hai vissuto emotivamente l’aborto effettuato, e su quale metodo contraccettivo credi che possa evitarti gravidanze indesiderate. Ti suggeriamo di affrontare queste tematiche con l’aiuto di un adulto di cui ti fidi, puoi parlare con il tuo medico di fiducia per quanto riguarda la scelta del metodo contraccettivo e anche con il consultorio se ti interessa un supporto psicologico.
Torna pure a scriverci se hai altri dubbi o domande.
Un caro saluto!

,Nicoletta, 20 anni ,14-09-2015,Sessualit�-SeSso � meglio,aborto