se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Circa un’ora e mezzo dopo l’assunzione della pillola ho avuto una scarica di diarrea…

Salve,
Come di consueto una settimana fa ho assunto la pillola anticoncezionale alle 7:00 di mattina (ero alla prima settimana di assunzione). Circa un’ora e mezzo dopo ho avuto una scarica di diarrea abbastanza forte, così, dopo aver aspettato circa mezz’ora per assicurarmi che non avessi più scariche, ho ripreso una pillola dal blister di riserva. Poco dopo aver assunto la seconda pillola ho di nuovo avvertito il bisogno di andare in bagno, ma mi sono trattenuta fino a che dopo poco più di 2 ore dopo, Più o meno alle 11:20 ho avuto un altro attacco di diarrea, anche questo singolo, però sono sicura che fossero feci liquide. Nell’immediato ho pensato che di entrambe le pillole che ho preso avessi assunto la dose necessaria per l’assorbimento completo (ho avuto una sola scarica di diarrea per ciascuna delle due pillole) quindi non ho più preso altre pillole di riserva e ho avuto anche dei rapporti non protetti (con coito interrotto) nei giorni seguenti ma adesso sto rivalutando il tutto e sono completamente nel panico! spero che qualcuno mi possa rassicurare!
,

Cara Anonima,
Solitamente l’effetto anticoncezionale della pillola può essere inficiato dalla diarrea che si deve verificare entro le quattro ore dall’assunzione della compressa.
Per diarrea si intende, non solo l’emissione di feci liquide ma anche il ripetersi, in un tempo ravvicinato, di due o più scariche.
Nel tuo caso l’assunzione di ogni compressa è stata seguita da una scarica, in un arco di tempo inferiore alle quattro ore. Considerando che ti trovi nella prima settimana di assunzione non possiamo darti la certezza della copertura contraccettiva.
Da quello che ci scrivi, i rapporti successivi sono stati con coito interrotto e quindi senza eiaculazione interna. Questo, anche se non può essere considerato un metodo anticoncezionale sicuro, riduce ulteriormente le possibilità di una gravidanza.
Tuttavia, data la complessità della situazione (le variabili sono troppe per darti risposte certe), ti consigliamo, per una maggiore serenità e per fugare ogni dubbio di rivolgerti al tuo ginecologo di fiducia che ti ha prescritto la pillola.
Se dovesse ripresentarsi una situazione analoga ti consigliamo di assumere da un blister di scorta una compressa sostitutiva, calcolando l’arco di tempo stabilito perché avvenga l’assimilazione e, se questo non fosse possibile (come precedentemente accaduto) ti consigliamo di utilizzare, in aggiunta, altri metodi contraccettivi, come il profilattico, per almeno una settimana.
Speriamo di esserti stati d’aiuto; torna a scriverci quando vuoi.
Un caro saluto!,Anonima, 20 anni,21-09-2015,Sessualit�-SeSso � meglio,pillola