se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Protrebbe essere premenopausa o un ritardo?…

Gentili dottori
sono una donna di 47 anni. Ho un ritardo di due giorni (anche se il ciclo non è particolarmente puntuale ultimamente ma negli ultimi mesi era sempre di 28 giorni ed ora sono al trentesimo).
Ho effettuato un test beta hcg del sangue dopo 13 giorni da un coito interrotto.
Posso stare tranquilla ed escludere una gravidanza? potrebbe essere un inizio di premenopausa?
Vi ringrazio infinitamente.

Preoccupata, 47 anni


Cara Preoccupata,
il coito interrotto non è ritenuto un metodo anticoncezionale sicuro, quindi una possibilità di rischio ipotetica permane. Le analisi del sangue comunque dovrebbero aver escluso l’ipotesi una gravidanza, per maggiore sicurezza lo puoi ripetere tra qualche giorno.
Rispetto invece alla premenopausa per poter darti una risposta precisa avremmo bisogno di maggiori informazioni, ti suggeriamo quindi di consultare il tuo ginecologo di fiducia che può raccogliere dei dati maggiormente accurati e semmai svolgere una visita. 
Intanto ti può essere utile sapere che sebbene la menopausa segna la fine della fertilità di una donna, è possibile soprattutto nei primi anni comunque rimanere incinte, in quanto le mestruazioni seppure irregolari, o diminuite sono presenti, ciò significa che ci sono ovuli che ancora vengono portati a maturazione, e che quindi possono essere possibilmente fecondati. Ecco perché, per evitare gravidanze indesiderate, o gravidanze con gravi complicazione, la contraccezione rappresenta un passo molto importante.
Un caro saluto!