se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Abbiamo praticato del petting, ma il giorno dopo mi sono accorta di alcune macchie mucose e di colore scuro…

Salve a tutti. Ho deciso di scrivere questa mail perché sono colpita dalla professionalità con cui rispondete e chiarite ogni dubbio. Ho 20 e non ho mai avuto un rapporto con il mio ragazzo perché ho la fobia di rimanere incinta. Pratichiamo spesso del petting e uno dei due porta sempre gli slip e lui non ha mai eiaculato nei pressi della vagina e si è sempre subito lavato. Agli inizi di ottobre ero nei miei giorni fertili e ho anche praticato del petting con il mio ragazzo, ma il giorno dopo mi sono accorta di alcune macchie mucose e di colore scuro. Ora la domanda è se queste macchie sono dovute all’ovulazione o ci sono altre cause? Inoltre, dell’ovulazione ad oggi ho ancora degli strani sintomi quali: dolori alle ovaie che si alternano tra la destra e la sinistre e questo dolore si protrae fino ai reni e alle gambe. Inoltre ho anche un dolore allo stomaco. Possono essere sintomi premestruali che sono comparsi all’incirca 2 settimane prima dell’arrivo del ciclo? Non so più cosa pensare e l’ansia mi assale notte e giorno. Spero in una vostra risposta, e nell’attesa vi ringrazio.,Laura, 20 anni,12-10-2015,Sessualit�-SeSso � meglio,timore gravidanza,

Cara Laura,
grazie per la fiducia che ci dimostri, speriamo di riuscire a chiarire anche questo tuo dubbio…
Dalla situazione che ci descrivi e dall’assenza di rapporti completi (ovvero penetrazione del pene nella vagina con eiaculazione interna) possiamo subito tranquillizzarti sulla possibilità di una gravidanza indesiderata, infatti con  il solo petting non si può rimanere incinta.
I sintomi che ci descrivi possono, come da te suggerito, esser legati all’ovulazione che in determinati periodi può presentarsi più fastidiosa, con dolori pelvici, perdite ematiche e malessere generale. Qualora queste perdite dovessero persistere, ti consigliamo di rivolgerti ad un ginecologo per avere una maggiore chiarezza.
Nel frattempo aspetta serenamente l’arrivo del ciclo e se dovessi avere altri dubbi non esitare a scriverci nuovamente.
Un caro saluto!