se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Sono davvero molto preoccupata per questo ritardo, il ciclo � sempre stato regolare…

Salve,
Le scrivo perché sono davvero molto preoccupata per questo ritardo. Premetto che il mio ciclo è sempre stato abbastanza regolare (max 3 giorni di ritardo) ma questa volta i giorni sembrano aumentare.. Ho avuto tre settimane fa diversi rapporti con il mio ragazzo sempre utilizzando il preservativo e chiudendolo sempre con molta attenzione (aggiungo che è ‘venuto’ sempre fuori)… Nelle ultime settimane sono molto stressata e ho dormito poco (ho anche avuto un’operazione al dente con anestesia).
Ho ancora adesso la pancia molto gonfia e alcune perdite bianche e dense, l’acne sta scomparendo e ho durante il giorno dolori alla schiena, al seno e bruciore di stomaco ogni tanto…
Sono molto preoccupata anche se non dovrei esserlo.. Cosa mi consiglia?
Ps. Non vorrei fare il test perché sono certa di non essere incinta ma se vedo che entro 15 giorni non arriva sarò costretta a farlo.
Grazie per l’attenzione e aspetto una sua risposta al più presto.
,

Cara Ro,
dalle informazioni che ci scrivi non sembra esserci il rischio di una gravidanza, avete usato il preservativo ed inoltre il tuo ragazzo ha eiaculato fuori dalla vagina.
Affinchè ci sia una gravidanza deve esserci un rapporto completo con penetrazione ed eiaculazione all’interno della vagina durante i giorni fertili della donna.
Detto questo non ci dici quanti sono i giorni di ritardo, ma come tu stessa aggiungi sei stressata e ciò insieme ad altri fattori come alterazioni ormonali, cambi climatici ed altro può influire sull’andamento del ciclo. Inoltre potrebbe darsi che anche l’anestesia concorra insieme ad altri fattori in questo cambiamento del ciclo. Le risposte del nostro corpo, sotto stress, non sono sempre uguali e possono variare in diverse situazioni.
Rispetto alle perdite e ai sintomi di cui parli ad esempio potrebbero essere legati alla fase ovulatoria.
Ti consigliamo di provare a rasserenarti, anche se capiamo che possa essere difficile, ed attendere l’arrivo del ciclo.
Qualora il ritardo proseguisse oltre potresti effettuare il test se lo ritieni necessario, oppure potresti consultare un ginecologo per una visita di controllo. In questo modo potresti anche approfondire  le cause dei sintomi che ci hai raccontanto.
Per il futuro puoi pensare di adottare un altro contraccettivo oltre il preservativo che ti faccia sentire più sicura e serena nel vivere la tua sessaualità, anche per questo potresti chiedere informazioni ad un ginecologo o al consultorio.
Un caro saluto!
,Ro, 18 anni,18-11-2015,Sessualit�-Se Sso � meglio,timore gravidanza