se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Usavamo il preservativo ma questo si è rotto per ben tre volte consecutive…

Salve, sono una ragazza di 20 anni. Io e il mio ragazzo usavamo il preservativo dall’inizio alla fine di ogni rapporto, ma questo si è rotto per ben tre volte consecutive questo mese, pur cambiando scatola. La prima volta è successo il 1 novembre, lui eiacula sempre fuori per sicurezza e ce ne siamo accorti per questo, ma il giorno successivo ho assunto comunque Norlevo che mi ha fatto venire un vero e proprio ciclo il 7 novembre nonostante lo avessi già avuto il 23 ottobre. Il 15 novembre stesso discorso, rapporto protetto con eiaculazione all’esterno ma il preservativo si é rotto ancora una volta e al consultorio mi hanno prescritto di nuovo Norlevo, assicurandomi che due pillole del giorno dopo in un mese non mi avrebbero dato grandi problemi. Nel frattempo, stanca della situazione, mi sono fatta prescrivere anche la pillola anticoncezionale che avrei dovuto cominciare a prendere all’inizio del ciclo successivo, ma giovedì 19 abbiamo avuto un rapporto identico agli altri due. In più a distanza di un giorno dal rapporto ho notato che il serbatoio del preservativo si era totalmente staccato ed è rimasto dentro di me, l’ho trovato per caso nel costume. Ribadisco che anche questa volta il mio ragazzo è uscito appena prima di raggiungere l’orgasmo, ma mi preoccupavano molto le eventuali perdite preeiaculatorie. La mattina del 21 novembre ho cominciato ad avere delle perdite marroncine tipo spotting, che verso sera si sono fatte rosso vivo ma poco abbondanti. Il giorno successivo lo stesso, flusso molto scarso ma presente, cosi visto che il giorno in cui mi sarebbero dovute arrivare era il 23 (quindi il giorno dopo) ho assunto la prima pillola anticoncezionale del blister. Le presunte mestruazioni sono durate fino alla mattina di martedì 24. Ieri, 25 novembre, ho avuto un rapporto non protetto ma con eiaculazione sempre all’esterno; ora mi sorge un dubbio: ho sbagliato a considerare le perdite degli scorsi giorni come un vero ciclo, solo più scarso del solito (forse a causa della mestruazione precoce di metà mese causata dalla pdgd)? O erano forse perdite dovute alla seconda Norlevo assunta?
sono davvero preoccupata, spero di ricevere una risposta presto.
Grazie per l’attenzione,

Cara Giada,
colpisce molto la persistente difficoltà che hai incontrato nell’utilizzo di un metodo anticoncezionale come il preservativo, possiamo immaginare quanto la situazione abbia causato preoccupazione e frustrazione. Da quello che ci racconti ci sembra che tu sia stata brava e abbia utilizzato le precauzioni e i contraccettivi ormonali in modo abbastanza corretto, anche se ci sono rimasti dei dubbi sul rapporto che hai avuto il 19 novembre. 
In questa sede non è possibile approfondire meglio la situazione. Avremmo bisogno di maggiori informazioni rispetto ad esempio ai dosaggi ormonali assunti, a che tipo di pillola anticoncezionale hai cominciato a prendere, ecc…
Ci sentiamo, quindi, di suggerirti di consultare un ginecologo di fiducia che possa ascoltarti nel merito, darti le corrette informazioni e chiarire definitivamente che tipo di perdite erano quelle che hai riscontrato. Presumibilmente si trattava del ciclo mestruale che, a causa dei diversi sbalzi ormonali dovuti all’assunzione delle pillole, ha subito delle variazioni in quanto a tempo e quantità. In questi casi però ci sembra importante rivolgersi personalmente ad uno specialista per tranquillizzarsi e procedere nel modo migliore.
Speriamo di esserti stati di aiuto, torna a scriverci se hai altri dubbi!
Un caro saluto!,Giada, 20 anni,27-11-2015,Sessualità-SeSsso è meglio,pdgd