se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho una settimana di ritardo. Posso stare tranquilla?…

 Il 5 luglio ho avuto un rapporto con il mio fidanzato..inizialmente è stato non protetto per circa un minuto ma sia io che lui siamo sicuri che non sia eiaculato anzi mi sono spostata e abbiamo iniziato col preservativo..e per tempistiche varie in tutto il rapporto neanche dopo il preservativo lui ha eiculato..
Ho avuto un periodo di forte stress per via di esami pesanti all’università e dopo 15 giorni dal rapporto “a rischio” ho fatto un test di gravidanza risultato negativissimo.. Ora ho 1 settimana di ritardo..posso stare tranquilla?
Grazie
Anna, 21 anni

Cara Anna,
da quello che ci scrivi non vi è stata  nessuna eiaculazione e questo scongiura ogni possibilità che si possa essere instaurata una gravidanza.
Ti ricordiamo che per far si che avvenga un concepimento è necessario che ci sia un rapporto completo, inteso come penetrazione ed eiaculazione interna, nei giorni fertili di una donna.
Nel tuo caso questo non è avvenuto e quindi è improbabile che tu stia correndo un rischio di questo tipo.
A confermare questo c’è il test di gravidanza risultato negativo e solitamente sono strumenti con un alta precisione ed attendibilità.
In ogni caso, il ritardo mestruale che lamenti può dipendere, come giustamente hai osservato anche tu, dallo stress vissuto in questi ultimi giorni. E’ importante sapere che non solo i cambiamenti ormonali, di alimentazioni e stagionali influenzano la regolarità del ciclo mestruale ma anche gli stati mentali.
Considera che oltre al periodo universitario stressante stai vivendo queste ultime settimane nella preoccupazione di una gravidanza non desiderata e quindi ci sembra normale che si possa verificare una variazione di questo tipo.
Tuttavia, se questo disagio dovesse persistere ti consigliamo di rivolgerti al tuo ginecologo di fiducia, il quale saprà darti tutte le indicazioni utili per affrontare il tuo problema.
Speriamo di esserti stati d’aiuto.
Un caro saluto!