se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Sono una studentessa ed ho preso una cotta per il mio nuovo professore…

Ciao,
non so a quale categoria possa appartenere questo mio “problema”. Ma credo sia molto comune; sono una studentessa liceale ed ho preso una cotta per il mio nuovo professore di matematica. Inizio col dire che a queste cose io in prima persona non ci ho mai creduto. Ho sempre pensato fossero dei semplici “giochetti” che nascono e finiscono in poco tempo. Eppure nonostante siano solo 4-5 volte che ha iniziato ad insegnare nella nostra classe, io mi sento abbastanza presa. Non riesco mai a concentrarmi durante le sue ore, non capisco quello che dice, lo sento ma non ascolto. Lui è un tipo molto sicuro di sè, sa di essere affascinante e per questo se la tira (e non poco). Girano voci che in passato contattava e ci provava con delle ex alunne.. io non so se crederci oppure no ma la cosa non mi meraviglierebbe dato che sotto sotto ha l’aria un po spavalda. Questo mi mette assai in difficoltà perché in un certo senso non riuscirei molto a capire i suoi passi (Chi mi dice che non si comporta così con tutte?). Premetto che lui ha sui 37-38 anni e io ne ho quasi 19.. so che non è sposato, ma non so se è fidanzato. E io di certo non vorrei giocarmi il ruolo dell’amante…mi sono girata tutto internet pur di informarmi su simili situazioni, conosco già le tipiche risposte “ma dai, le solite infatuazioni che si prendono le ragazzine immature, aspetta che ti passa” il problema è che io so quali potrebbero essere gli aspetti negativi a riguardo, ma non riesco a vedere quelli positivi.. forse perché non ce ne sono. Io vorrei solamente capire cosa posso fare. Mi sono chiesta se è questa la strada che voglio veramente prendere. So che devo lavorare molto su me stessa e pormi delle domande, ma ho già le risposte. A me piace lui, non sicuramente la materia che insegna, mi piacerebbe “scavare” a fondo in questa situazione e vedere dove mi porta, sono anche curiosa di conoscerlo fuori dall’ambito scolastico.. questo mi fa capire che il mio sentimento non è tanto superficiale. Ma d’altro canto non vorrei neanche aggrapparmi a qualcosa che fondamentale non esiste… non mi era mai capitato di dirlo, ma adesso mi sento una completa bambina illusa.
Lily, 18 anni

Cara Lily,
scrivi che non sai in quale categoria inserire la tua domanda, forse perchè i sentimenti e le emozioni forti sono difficili da gestire, vivere e quindi etichettare. Come scrivi tu stessa innamorarsi del proprio professore se da un lato sembra “una storia comune”, dall’altro lato quando ci siamo dentro in prima persona la storia è unica, è speciale ed è la tua. Quindi hai fatto molto bene a prenderti il tuo tempo per rifletterci e porti alcune domande.
Sicuramente un professore giovane, appassionato e magari dai modi gentili può esercitare un certo fascino sugli alunni che si stanno affacciando al mondo adulto. Potrebbe essere un indice di insoddisfazione per i ragazzi che stai frequentando in questo periodo? Se da un lato possiamo comprendere la forte e intensa attrazione, d’altra parte non si può prescindere dal ruolo che in questo momento lui ricopre ufficialmente, ovvero quello di professore. Da quello che ci scrivi ci sembri una ragazza matura capace anche di ragionamenti complessi ed è per questo che ci sembra onesto ribadirti quanto possa essere difficile districarsi in una relazione in cui livelli pedagogici si mescolano con quello che dovrebbe essere un rapporto di coppia alla pari. Spero comprenderai che non scriviamo questo per una sorta di “ramanzina morale” ma perchè riteniamo che adesso che sei maggiorenne capisca la differenza tra conoscere le conseguenze di qualcosa e sapere quali sono i bisogni più profondi.
In definitiva Lily, è difficile suggerirti cosa fare stando dall’altra parte dello schermo, per cui potrebbe essere utile per te parlarne con qualcuno di cui ti fidi, magari ti puoi rivolgere allo sportello d’ascolto della tua scuola se è presente.
Nelle questioni sentimentali quando si hanno tanti dubbi sul rapporto spesso è utile aspettare e prendersi il proprio tempo per capire meglio, per comprendere appieno i tuoi bisogni intimi, i tuoi slanci e i tuoi desideri, se è amore l’altro non scappa!
Speriamo di averti dato degli spunti di riflessione. Se hai altri dubbi torna pure a scriverci!
Un caro saluto!