se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho avuto un rapporto non protetto dopo aver preso due volte la PDG..

Salve dottore/dottoressa. Volevo un suo consulto riguardo alla mia situazione. tutto comincia più di un mese fa esattamente il 1 settembre quando un seguito ad un rapporto a rischio ho preso la Norlevo, pillola che già avevo preso a Luglio. Dopo 6 giorni ho avuto perdite più o meno abbondanti (esattamente il 7 settembre) fino al 23 settembre in cui ho avuto la mestruazione duratami 7 giorni.
Il 5 ottobre (13 esimo giorno del mio ciclo) ho avuto un rapporto non protetto durato sì e no 5 minuti. Lui era ben lontano dal momento di apice di piacere tant’è che prima che lo raggiungesse ci sono voluti più o meno 10 minuti. Ho chiesto a lui se fosse successo qualcosa in quel frangente e lui mi ha rassicurata (volevo evitare di prendere un’altra pdgd proprio perché il mese prima mi aveva scombussolato). La sera dell’8 ho cominciato a sentirmi strana (pancia gonfia , male al basso ventre che si irradiava in tutto l’addome, nausea , insomma tutte sensazioni che avevo quando mi stavano per arrivare le mie cose). Questo dolori hanno continuato e continuano ad essere presenti fino ad adesso. In più ho sempre una sensazione di bagnato pazzesca. Stamattina ho parlato con un’ostetrica e mi ha detto che in quel frangente dei 5 minuti è potuto succedere la qualsiasi anche se non c’è stata eiaculazione interna e considerato che ero nel periodo ovulatorio non si può escludere la possibilità di essere incinta. Secondo lei è possibile avvertire sintomi della gravidanza già a partire dal terzo giorno dopo il rapporto a rischio? Se giovedì prossimo, 3 giorni prima del presunto arrivo delle mie mestruazioni ed Essendo al 28esimo giorno di ciclo ed essendo passati 15 giorni dal rapporto a rischio, facessi un test di gravidanza molto sensibile potrei avere un responso veritiero? Se invece volessi fare direttamente le analisi del sangue , potrei capire prima dell’arrivo delle mestruazioni , tramite i valori dell’ormone beta hcg , se sono davvero incinta? Grazie in anticipo e scusi se mi sono dilungata.
Chiara, 20 anni

Cara Chiara,
basarci sui calcoli del tuo ciclo mestruale è un po complicato, visto che l’assunzione ripetuta della Norlevo potrebbe aver causato uno scombussolamento ormonale a tal punto da non avere la possibilità di avere dei punti di riferimento più o meno strabili .
In ogni caso pensiamo che sia importante suggerirti di proteggere sempre i tuoi rapporti fin dall’inizio, proprio per evitare preoccupazioni a posteriori. Controllarsi nei momenti di piacere è sempre difficile e quindi è bene mettersi nella condizione di non dover incorrere in rischi.
Tuttavia sosteniamo che per un concepimento è necessario che avvenga un’eiaculazione interna nei giorni fertili di una donna. Proprio per questo ci risulta un po difficile pensare che con la semplice penetrazione possa essere avvenuta “la qualsiasi”.
Se vuoi, per escludere ogni dubbio,  puoi effettuare un test di gravidanza, poiché dai 15 giorni del rapporto a rischio i risultati sono sufficientemente attendibili. In alternativa puoi effettuare un prelievo venoso per il dosaggio delle Beta-Hcg.
Per il futuro ti suggeriamo di trovare un metodo contraccettivo che possa farti sentire più sicura e vivere serenamente la sessualità. L’assunzione ripetuta della PDG non è indicata, in quanto si tratta sempre di dosaggi ormonali molto elevati.
Puoi recarti presso il consultorio di zona. Il servizio è completamente gratuito e a tutela della riservatezza degli utenti.
Speriamo di esserti stati d’aiuto; torna a scriverci quando vuoi.
Un caro saluto!