se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Gli spermatozoi del liquido preseminale possono attraversare gli slip?…

gentili Dottori io e la mia ragazza abbiamo deciso di non farlo in prossimità del periodo fertile limitandoci al solo petting, detto ciò le volevo esporre quanto accaduto: eravamo entrambi con gli indumenti intimi e ho più volte forzato un pochino all’ingresso della vagina quindi è possibile una piccola penetrazione. dopodiché ho notato la presenza del liquido pre eiaculatorio. le volevo chiedere se gli spermatozoi di questo liquido, ammesso che ci siano, possono attraversare gli slip e correre rischio di gravidanza. le mestruazioni le sono venute martedi 22 con 3 giorni di ritardo senza i classici dolori, solo forte mal di pancia quando le sono arrivate, sono durate come di consueto 6 giorni e lei afferma con la stessa consistenza,adesso mi sta venendo una particolare preoccupazione in quanto è da sabato 25 che avverte sensazione di nausea. Potrebbero essere delle false mestruazioni? grazie

Catello, 25 anni


Caro Catello,
in merito a quello che ci racconti crediamo che non ci siano dei rischi significativi, in quanto non sussistono le condizioni necessarie per l’instaurarsi di una gravidanza.
Come ben saprai affinché avvenga un concepimento è necessario che ci sia un rapporto completo con penetrazione profonda ed eiaculazione interna in assenza di metodi contraccettivi, durante i giorni fertili della donna.

Nel vostro caso, ci sembra di capire che seppure vi sia stata una piccola penetrazione, questa sia avvenuta con gli slip. Gli indumenti fanno comunque da barriera ed è davvero difficile che gli spermatozoi possano attraversare gli slip, considerando anche che una esposizione prolungata degli spermatozoi in un ambiente esterno privo di specifiche caratteristiche,  inibisce l’efficacia dello sperma.
Va aggiunto inoltre che secondo alcuni studi recenti, il liquido pre-eiaculatorio non contiene spermatozoi e seppure ve ne fossero questi non sarebbero in grado di fecondare.
La presenza del ciclo privo di importanti irregolarità è già un segnale che vi mette al riparo da ulteriori rischi. Sintomi come la nausea potrebbero essere correlati anche ad altre situazioni, come stress, stati influenzali etc…
Non è questo il caso, ma se può farvi stare più tranquillo potete effettuare un test di gravidanza dopo 12/14 giorni dal presunto rapporto a rischio.
Per vivere meglio l’intimità è sempre consigliato proteggere i rapporti dall’inizio alla fine, oggi ci sono diversi metodi contraccettivi che possono mettervi al riparo da rischi indesiderati.
Un caro saluto!