se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il ciclo è tornato due volte in un mese…posso essere incinta?

Salve!! Ho avuto un rapporto non protetto con il mio ragazzo il 20 novembre (mestruazioni arrivate il 4 novembre e finite l’8) non abbiamo capito bene se è venuto sia dentro che fuori oppure solo fuori… Sono preoccupata perché le mestruazioni mi sono arrivate il 25 novembre durate fino al 29! Come mai un anticipo? Erano abbondanti, posso essere incinta? Ora ho gonfiore addominale e simil dolore pancia/schiena come quello premestruale ma non ho nessun tipo di perdita… Grazie se rispondete

Arianna, 17 anni


Cara Arianna,
leggendo la tua domanda percepiamo un pò di confusione ed immaginiamo ti riferisca al mese di Ottobre. Detto questo innanzitutto ci sembra di capire che il ciclo mestruale si sia presentato due volte nel giro di un mese, arrivando con anticipo. Tieni presente che la regolarità del ciclo può essere influenzata da fattori come cambiamenti stagionali, umorali e quindi lo stress e l’agitazione possono determinare un anticipo o un ritardo. Immaginiamo che tu sia in ansia avendo avuto un rapporto non protetto che, secondo quanto scrivi, dovrebbe essere avvenuto verso il 17° giorno di ciclo. In un ciclo regolare di 28 giorni il periodo di fertilità cade tra l’11° e il 18° giorno e affinché ci sia un concepimento è necessario avere un rapporto non protetto con eiaculazione interna alla vagina. Nel tuo caso è vero che c’è stato un rapporto non protetto e questo rappresenta un fattore di rischio, in quanto il coito interrotto non è un metodo contraccettivo sicuro ed affidabile, ma il ciclo sembra esserti tornato, seppur in anticipo. Quindi questo fa pensare che si possa escludere una gravidanza. Se proprio può essere utile per tranquillizzarti potresti effettuare un test di gravidanza in modo tale da toglierti ogni dubbio. Ti invitiamo però per le prossime volte ad utilizzare sempre precauzioni al fine di viverti la sessualità più libera da ansie e paure. Ti suggeriamo, inoltre, avendo notato un’irregolarità del ciclo, di monitorare l’andamento e, se dovesse esserci ancora un’irregolarità, di rivolgerti ad un ginecologo di fiducia per approfondire insieme le cause.
Speriamo di averti tranquillizzata, torna a scriverci qualora avessi ulteriori perplessità.

Un caro saluto!