se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Come riconoscere perdite da impianto da perdite da ciclo?

Salve, come riconoscere perdite di impianto dalle perdite da ciclo? Ho queste perdite dopo un ritardo di 8 giorni( il mio ciclo non è mai regolare) , mi è sorto il dubbio perché non sento il solito dolore fortissimo essendo comunque all’inizio del ciclo..

Anonima



Cara Anonima,
non sappiamo se hai avuto dei rapporti precedenti e quindi hai il dubbio di essere incinta, comunque le perdite da impianto (conosciute anche come perdite di annidamento), fanno riferimento a quelle piccole perdite vaginali, generalmente di colore rosso scuro, che possono verificarsi nel momento in cui l’ovulo fecondato si impianta nella mucosa uterina. Generalmente questo tipo di perdite si presentano tra i 7 e 12 giorni dalla fecondazione e talvolta può coincidere con la data attesa per le mestruazioni, per questo è facile confondersi con l’arrivo del ciclo.
Nel caso temessi un concepimento puoi effettuare 
un test di gravidanza sul plasma, la Beta HCG quantitativa, che rappresenta il metodo più sicuro per differenziare le perdite da impianto da piccoli spotting pre-mestruali.
Se hai bisogno di approfondire i cambiamenti che hai notato nel tuo ciclo mestruale puoi effettuare una visita ginecologa presso un consultorio di zona o puoi recarti da un professionista privato di tua fiducia.
Sappi comunque il ciclo subisce delle variazioni dovute a: cambio di stagione, stress, assunzione di farmaci e/o droghe, sbalzi ormonali, alimentazione, etc… quindi il ritardo può dipendere da una di queste variabili senza necessariamente rappresentare un sintomo patologico e/o di una gravidanza in atto.
Speriamo di essere stati di aiuto…
Un caro saluto!