se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

In questo periodo ho usato i siti porno perché ho litigato con mia moglie…

Io ho usato di più i siti porno in questo periodo perché ho litigato con mia moglie e sto da solo in albergo, non mi reputo un ragazzo non sano quindi voglio chiedere scusa se ho esagerato ma ho usato solo video di donne adulte e non di bambini, ma non voglio essere passato per chi fa solo questo. Faccio il tassista e sono sano, voglio far capire che è un caso perché sto da solo.

Salvatore, 36 anni


Caro Salvatore,
la pornografia è uno spazio virtuale nel quale potersi vivere la sessualità in una maniera del tutto privata. E’ molto diffusa prevalentemente nel mondo maschile e alle volte può rappresentare un luogo differente che può, in qualche modo, aiutare a superare un momento di difficoltà personale. Da quanto scrivi, infatti, ci sembra di capire che stai attraversando un periodo delicato con tua moglie e forse il bisogno di ritagliarti questo spazio “in solitudine” potrebbe derivare proprio da questo. Evidentemente ti aiuta ad affrontare e gestire dei vissuti difficili da reggere.
Può accadere che ci si getti nella visione di contenuti pornografici e, come tu stesso scrivi, non necessariamente bisogna sentirsi “non sani”. D’altra parte è importante la percezione che hai della tua persona, dentro di te forse senti che è un periodo complesso e nella pornografia avrai trovato un canale di svago personale. Forse potrebbe esserti utile fare una riflessione sul tuo vissuto di colpa, senti di aver esagerato e questo ci sembra di capire che non ti faccia stare bene. Non crediamo che tu debba porgere delle scuse, la sessualità è un’area intima e privata e, come tale, ognuno è libero di scegliere il modo di viverla.
Forse una volta risolta la situazione con tua moglie, nel bene e nel male,  e trovato un’equilibrio e uno spazio tuo, tutto tornerà alla normalità e magari puoi ricominciare a viverti la tua intimità in modo alternativo.
Speriamo di averti tranquillizzato e, se vorrai condividere ancora i tuoi pensieri, torna a scriverci quando vuoi.

Un caro saluto!