se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Sto molto male e sono una ragazza paranoica e ipocondriaca…

Salve esperti.
Sto molto male e sono una ragazza paranoica e ipocondriaca. Litigo anche col mio ragazzo per questa situazione, vuole addirittura lasciarmi perchè ‘lo stresso’ . Non voglio andare dallo psicologo, ne tantomeno dalla ginecologa. Non voglio parlarne con mia madre.
Il 18, 27 e 29 ottobre ebbi rapporti col preservativo con eiaculazione esterna. Durante il secondo rapporto (ve ne parlai anche nelle scorse e-mail) ma senza eiaculazione, il preserv era non dico tutto dentro ma aveva il bordino leggermente fuori le mie labbra, mentre nel terzo rapporto perse l’erezione, poi lui sentí la sensazione di venire ma non venne disse che si bloccò e che non era uscito niente, sempre in questo momento il bordino (ero in braccio a lui) era salito un pò (la misura è giusta, anche stretta, probabilmente la lubrifazione era molta e saliva) verso le mie labbra come se fosse dentro ma non lo era, se lo tirava sempre giú. Tutto questo il 29 ottobre. Fatto sta che il ciclo mi venne poi l’11 novembre. Il primo giorno scarso rosso, il secondo abbondante rosso con pezzi di mucosa e già dal terzo era di nuovo scarso, fino all’ultimo giorno scarso (mai successo) vabbè. Il 17 finisce il ciclo e ho un altro rapporto sempre protetto con eiaculazione esterna il 18, sempre che blocca l’ orgasmo ma non esce nulla (usa i ritardanti) e che sta molla del bordino sale sempre ma non mi rimane sfilato dentro. In tutti i rapporti ha sempre eiaculato fuori. Il giorno dopo ho la nausea e non capisco perchè, crampi nelle articolazioni, dita, gambe come se dovessero venirmi, e poi delle macchioline scure chiare (causa rapporto probabilmente, ma non so cosa erano). Se fossero state quelle dell’11 false perdite?
Cosí un rapporto anche il 20 o 21 novembre non ricordo bene la data. Ora ho mal di seno ma non devono venirmi. Ora non so che siano tutti sti sintomi e sto in paranoia, piango ogni giorno.
È possibile che bloccando l’orgasmo (lui non è venuto e dice che se fosse uscito qualcosa se ne sarebbe accorto) è uscito qualcosa che è andato a contatto con la mia vagina esternamente?
Ora ho mal di seno. Forse l’ovulazione boh. C’ho paura.

Vanessa,20 anni


Cara Vanessa,
la risposta alle domande sta tutta nella tua premessa. Non ci sembra ci siano gli estremi per una gravidanza, usi sempre precauzioni e per di più con eiaculazione esterna, è arrivato il ciclo seppur con qualche anomalia che nella maggior parte dei casi è fisiologica. Non capiamo perchè il tuo ragazzo usi dei ritardanti, inoltre se utilizzi precauzioni non serve trattenere e/o bloccare l’orgasmo.
E’ chiaro che viversi così la sessualità rende tutto più difficile e qualsiasi segnale può diventare un campanello di allarme. Non capiamo, inoltre, perchè tu non voglia parlarne con qualcuno, invece potrebbe esserti utile a comprendere le cause dei tuoi timori e a chiarirti tutti i dubbi che hai sull’argomento.
Tieni presenti che oltre al preservativo esistono altri metodi contraccettivi che in sostituzione e/o addirittura in aggiunta potrebbero farti vivere l’intimità in modo più sereno.
Anche il tuo fidanzato ti sta mandando dei segnali, magari è il caso di ascoltarlo e di provare insieme a affrontare la situazione.
Un caro saluto!