se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Ho bisogno di risposte definitive sulla pillola anticoncezionale…

Buongiorno ,
Le scrivo nella speranza che almeno Lei possa darmi delle risposte effettive ai miei dubbi .   Le scrivo perché non riesco a trovare una risposta a dei dubbi riguardo l’assunzione del mio contraccettivo orale , mi sono recata anche al pronto soccorso ma nessun medico è  stato disposto ad aiutarmi causa emergenze più gravi , né  la mia ginecologa ha dato un aiuto effettivo , anzi… per cui ho deciso di rivolgermi a Lei  .  Ho 20 anni , assumo da due mesi una pillola a basso dosaggio , in formato 21+7 giorni di sospensione  .. a questo riguardo  avrei alcune domande :

1) le pause di sospensione  vanno fatte ? ( la mia ginecologa ha insistito nel dire che non andassero fatte , e io per timore ho seguito i suoi consigli nonostante nel foglietto illustrativo c’è scritto che vadano effettuate )

2) l’efficacia contraccettiva è  valida anche nel periodo dei 7 giorni di sospensione ?

3 ) una scarica di diarrea  lieve può compromettere l’efficacia della pillola ? ieri ho finito l’ultima pillola delle 21 previste e ho avuto una scarica di diarrea entro le 4 ore .. come devo agire in questo caso ? ho iniziato oggi la pausa di sospensione nonostante il parere contrario del mio medico , però vorrei sapere se il giorno di ieri potrebbe causare l’efficacia anche nei cicli successivi di assunzione .

La ringrazio in anticipo se vorrà rispondermi ed aiutarmi , e Le chiedo scusa per il disturbo arrecatole .

Cordialmente , Alessandra Cairella

Alessandra, 20 anni


Cara Alessandra,
solitamente quando si sceglie di assumere un contraccettivo orale si va da uno specialista il quale prescrive prima delle analisi e degli approfondimenti, necessari a comprendere lo stato di salute della paziente (livelli ormonali, stato di salute della tiroide, coagulazione del sangue ecc ecc). Successivamente, con tutti i dati alla mano il professionista decide quale pillola prescrivere  in modo da somministrare quella più adatta al personale quadro medico della persona che ha di fronte.
Nel fare questo il medico stabilisce anche le modalità di assunzione e probabilmente se ti ha detto di non fare la pausa dietro c’è un pensiero terapeutico.
Non conoscendo la tua storia non possiamo dirti quale sia la modalità più giusta per te ma possiamo suggerirti di insistere nel chiedere spiegazioni in merito a tali dubbi o se hai la sensazione che ci sia una difficoltà comunicativa rivolgerti ad un altro medico. Infondo, il ginecologo che scegliamo resta un punto di riferimento per tutto il nostro percorso di crescita e quindi ci sembra importante che tu possa instaurare un rapporto di fiducia.
Comprendiamo la tua necessità di avere risposte immediate ma recarti al Pronto Soccorso non è stata la soluzione migliore. Tale luogo, come ti hanno già detto è solitamente deputato alle urgenze e difficilmente vi è la possibilità di ricevere informazioni ed approfondimenti su delle tematiche che non riguardano appunto l’emergenza.
Possiamo però consigliarti di recarti presso il Consultorio familiare più vicino a te. Qui potrai trovare un èquipe di esperti che hanno proprio il compito di informare e tutelare la salute sessuale e psicologica dell’utenza. Il servizio è interamente gratuito.
In ogni caso, durante la sospensione della pillola, se presa correttamente viene garantito l’effetto contraccettivo.
Per quanto riguarda la diarrea, quando si verificano scariche o episodi di vomito entro le 4 ore dall’assunzione è necessario assumere un’altra compressa appena è possibile. Se la seconda viene assunta nell’arco delle 12  ore non ci sono ulteriori raccomandazioni mentre se tale compressa viene assunta oltre la fascia oraria consigliata allora è necessario utilizzare un contraccettivo di barriera per almeno una settimana.
Speriamo di averti fornito informazioni utili; torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!