se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il test di gravidanza è risultato negativo:posso stare tranquilla o devo rifarlo?…

Buongiorno.
Scusate il messaggio troppo lungo e probabilmente banale, ma sono in ansia…il 30 novembre, probabilmente giorno fertile, ho avuto un rapporto completo protetto dell’inizio alla fine, lui è venuto fuori; dopo essersi lavato e passata circa un’ora abbiamo avuto un secondo rapporto sempre protetto dall’inizio alla fine, questa volta è venuto dentro, ma si è tolto dopo pochi secondi e, mentre si toglieva il preservativo, schiacciava per vedere se usciva qualcosa (non è uscito nulla e comunque si vedeva che era integro e che non si è rotto). Qualche giorno dopo ho iniziato ad avere dolori al fianco e successivamente al basso ventre, sintomi che ho legato all’ovulazione o magari al rapporto stesso, visto che comunque è stato solo il mio secondo rapporto. L’altro giorno però ho avuto un dolore abbastanza forte al basso ventre, sono andata dalla dottoressa e mi ha detto che è colite. Oggi però, presa dall’ansia, ho fatto un test di gravidanza confidelle, anche se mancano 4 giorni al ciclo (ma sul foglio illustrativo dice che il test è sensibile fino a 6 giorni prima). Il test è risultato negativo: dite che posso stare tranquilla o devo rifarlo nei prossimi giorni? Grazie.

Martina, 20 anni


Cara Martina,
da quello che ci scrivi sembra che tu abbia avuto sempre rapporti protetti e questo esclude la possibilità di una gravidanza non desiderata.
I dolori che avverti sembrano che siano riconducibili ad una colite e in ogni caso non rappresentano un indicatore di una gravidanza in corso. Posti tutti questi elementi riteniamo che tu possa star tranquilla e aspettare serenamente l’arrivo del ciclo. Ricorda che questo può subire delle variazioni a causa di sbalzi ormonali, assunzione di farmaci e anche a seguito di periodi di stress.
In linea con quanto appurato fino ad ora, il test di gravidanza negativo conferma che puoi stare tranquilla. Ormai questi test sono molto efficaci ed essi valutano la presenza del così detto “ormone della gravidanza” il beta-HCG (gonadotropina cronica), prodotto da una sostanza che si chiama trofoblasto, un tessuto embrionale che con l’avanzare della gestazione diventerà la placenta. Tale ormone è presente in misura sempre crescente con il proseguire della gravidanza, per questo motivo i test hanno un’affidabilità massima dal primo giorno di ritardo o comunque quanto più ci si avvicina alla possibile data del ciclo. Ad ogni modo nel tuo caso ci sembra che puoi star tranquilla e non sia necessario ripetere il test.
Durante i primi rapporti può capitare di vivere con ansia i giorni successivi all’atto sessale, in generale per vivere con maggiore serenità la tua sessualità possiamo suggerirti di parlare dei tuoi dubbi con qualcuno di cui ti fidi. Può essere utile essere informati sul funzionamento del corpo della donna, su come è possibile rimanere incinta e sugli aspetti positivi e negativi dei metodi contraccettivi utilizzati. Tramite un’accurata informazione potrati capire come e quando sei in effetti a rischio e in questo modo puoi vivere serenamente sia il rapporto che i giorni successivi ad esso.
Speriamo di averti dato degli spunti di riflessione utili, torna a scriverci quando vuoi.
Un caro saluto!