se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Stiamo provando ad avere il secondo figlio ma non arriva…

Salve io convivo con il mio compagno da quasi 4 anni abbiamo una bimba di 2 anni e mezzo ora e quasi un anno che stiamo provando ad avere il secondo figlio ma non arriva e abbiamo provato nei giorni fertili nell’ovulazione e anche in quelli normali x non parlare che abbiamo pure provato con il ciclo addosso però e sempre andato male non sono mai riuscita a rimanere incinta x la seconda volta e ora invece il 15/12/2016 mi dovevano arrivare e io ho il ciclo regolare ma nn mi sono arrivate inizialmente non ci speravo più ma dalla altra parte si… ho nausea spesso mal di testa stanchezza e piccoli doloretti al basso ventre la sera del 15 /12/2016 facendo la pipì quando mi sono pulita mi sono accorta che x erano delle macchioline rosa poi sono andata a dormire e il.mattino facendo di nuovo pipì mi e uscito un Po di sangue sono andata a lavoro regolarmente e il salva slip si è sporcato un po di rosso ma non tanto e ora facendo pipì mi esce un Po di sangue … E successo qualcosa oppure e ciclo normale ho dubbi perché non riesco a rimanere incinta eppure la prima figlia e arrivata nel giro di tre mesi il secondo non arriva e sta volta pensavo di esserci riuscita e invece ha iniziato a usciremo un po di sangue non è tanto abbondante però è ciclo o no ??? Aspetto risposta grazie

 

Valentina, 22 anni


 Cara Valentina,
solitamente le perdite da impianto si presentano come tracce ematiche di color rosa-marrone. Tuttavia tale manifestazione può avere delle variazioni e non sempre è riscontrabile nelle donne alle prime settimane di gravidanza.
Non possiamo sapere con certezza se si tratta di tracce dovuta al’impianto dell’embrione o piuttosto l’arrivo del ciclo. Inoltre potrebbe anche trattarsi di spotting. Come vedi è difficile discriminare un possibile concepimento da altre situazioni, soprattutto a distanza e senza alcuna valutazione diagnostica.
Proprio per questo motivo ti suggeriamo di effettuare un test di gravidanza attraverso la raccolta delle urine.
Puoi acquistare uno stick in farmacia (ultimamente anche nei grandi supermercati)senza bisogno della ricetta medica ed effettuarlo considerando almeno 15-19 giorni dal rapporto a rischio (per avere maggiore sicurezza sul risultato).
Comprendiamo la tua preoccupazione ed il timore che può derivare dal dover far fronte ad una possibile risposta negativa ma è l’unico modo per avere delle certezze.
Per quanto riguarda il paragone che fai con la precedente gravidanza, purtroppo o per fortuna non tutti i concepimenti sono uguali. Alcuni richiedono molti mesi o addirittura anni altri avvengono in modalità più rapida.
Sei una ragazza molto giovane e difficilmente possiamo implicarlo all’età ma considera che ci sono molti fattori che possono influire: livelli ormonali, condizioni fisiologiche ma anche lo stress. Questo è relativo non solo alla donna ma è valido anche per l’uomo.
Solitamente si attende orientativamente un anno prima di effettuare dei controlli specifici. Eventualmente puoi rivolgerti ad un ginecologo che saprà indicarti tutti gli esami utili per comprendere al meglio la tua situazione.
Coraggio! torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto