se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Il liquido pre-seminale può aver fatto qualche danno?…

Salve, vorrei una forte rassicurazione su tutto ciò che sto per dire in quanto sono tre settimane che convivo con l’ansia. il mese scorso, ho avuto una sorta di rapporto non protetto con il mio ragazzo, premetto che sono vergine. non è stato un rapporto completo: è entrato dentro di me di qualche centimetro (non ho sentito fastidio né nient’altro), lo ha tenuto per cinque secondi massimo e NON ha eiaculato. fin qui tutto bene, ero tranquilla. ho letto anche sul vostro sito che affinché avvenga una gravidanza ci deve essere un rapporto completo. la mia terribile ansia e paura è: il liquido preliminare può avere fatto qualche danno? lui è sicuro di non aver eiaculato ma, molto probabilmente una gocciolina di liquido preliminare potrebbe esserci stata. il ciclo mi era finito verso l’11 e il rapporto è stato il 25. in più adesso ho un ritardo di una settimana e SONO MOLTO PRESA DALLA PAURA. non ho mai avuto un ciclo del tutto regolare, anzi è già capitato che avessi una settimana di ritardo, ma in questa occasione ho paura.
ho anche i sintomi premestruali, ma so anche che sono molto simili a quelli della gravidanza. avverto dolore al seno, stamattina avevo dei dolori al basso ventre identici a quelli che si presentano quando ho il ciclo ed è da ieri che sono stanchissima. per favore rispondetemi che non dormo dall’ansia…

Anonima


Cara Anonima,
confermiamo le informazioni lette sul sito che affermano la necessità di un’eiaculazione interna per far si che avvenga un concepimento.
Tutto questo deve necessariamente avvenire nei giorni fertili di una donna
Per quanto riguarda invece il liquido pre-seminale, secreto già durante la fase eccitatoria preliminare, questo non dovrebbe destare preoccupazione in quanto sembrerebbe non essere in grado di fecondare una donna.
Le irregolarità di ciclo (variazione di flusso, frequenza e durata) sono molto comuni nelle ragazze e non sono necessariamente riferibili ad una gravidanza o ad uno stato patologico.
Considera che basta una variazione dei livelli ormonali a creare cambiamenti di questo tipo. Inoltre anche i passaggi stagionali, climatici ma anche una nuova dieta alimentare può avere un riscontro su tale ritmo biologico. Tiene presente che anche lo stress può giocare un ruolo importante. Ci descrivi di avere una forte ansia e questo sicuramente non sta aiutando il tuo organismo.
Inoltre, i sintomi di una gravidanza sono molto variabili e facilmente confondibili, come hai notato anche tu. con altri momenti del ciclo mestruale di una donna

Speriamo di averti fornito informazioni utili; torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!