se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Ho assunto ELLAONE, sono passati 2 giorni e non ho effetti collaterali…

Buongiorno a tutte,
il mio ciclo mestruale a dicembre é iniziato il 17 e finito il 23.
il 29 ho avuto un rapporto non protetto (non completo, 2 penetrazioni e basta), ,non avevamo avuto altri rapporti nella stessa giornata quindi non c’erano residui…
dopodoché lui ha eiaculato fuori ma dopo mooolto tempo… prima delle 72 ore ho assunto ELLAONE.
ora sono passati 2 giorni dal assunzione, nei quali non ho avuto effetti collaterali.
comincio ad avere ora perdite trasparenti/bianche.
per il resto non ho sintomi, ma una serie di malesseri dettati dall ansia perché ne ho parecchia…
Ce possibilitá che ci sia stato concepimento? Avrá fatto effetto? Grazie

Letizia, 22 anni


Cara Letizia,
tecnicamente se non c’è una eiaculazione interna completa all’interno della vagina viene meno una delle condizioni necessarie affinchè si possa instaurare una gravidanza, in quanto gli spermatozoi non raggiungono l’ovulo maturo rilasciato nel periodo fertile della donna ovvero quella finestra tra l’11° e il 18° giorno del ciclo.
Da quello che ci hai raccontato, seppure ci sembra di capire che fossi nel periodo fertile, non c’è stata alcuna eiaculazione interna e questo sicuramente riduce le probabilità di un concepimento.

Detto questo il coito interrotto, anche se è una pratica molto usata, non è un metodo contraccettivo sicuro perché potrebbe essere davvero difficile in momenti di piacere avere un completo controllo del corpo da parte dell’uomo.
Il contraccettivo di emergenza ha una efficacia molto elevata per cui se l’hai assunto nei tempi e modalità richieste, tende ad inibire e ritardare l’ovulazione in modo che non ci siano le condizioni per una gravidanza.
Non è detto che ci manifestino nell’immediato degli effetti collaterali, questi sono variabili da persona a persona in quanto ogni organismo ha una risposta individualizzata. Ricorda che oltre ai classici effetti collaterali come nausea, cefalea, dolori alla schiena etc.. possono verificarsi anche delle irregolarità del ciclo come anticipi o ritardi, sintomi che dovrebbero rientrare nei un paio di mesi dall’assunzione della pdgd.
A volte le paure prendono il sopravvento e ci fanno sentire bloccati e impotenti, ma hai fatto tutto quello che potevi quindi stai tranquilla. Se noti delle irregolarità particolari puoi sempre confrontarti con la tua ginecologa che con una visita e confronto faccia a faccia potrà rassicurarti.
Un caro saluto!