se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho avuto il mio primo rapporto sessuale con il mio ragazzo…

Salve sono un po’ preoccupata spero mi possiate aiutare! Ho 20 anni e pochi giorni fa (dopo due settimane circa dalla fine del mio ciclo che dura 31 giorni) ho avuto il mio primo rapporto sessuale con il mio ragazzo. Ho provato un po’ di dolore e ho avuto qualche perdita di sangue per i due giorni successivi credo a causa della rottura dell’imene essendo io vergine. Il rapporto è stato protetto, siamo stati attentissimi abbiamo usato il preservativo dall’inizio alla fine del rapporto poi abbiamo verificato fosse integro. Ci siamo lavati e prima che mi toccasse gli ho fatto rilevare le mani. Ora sono in ansia temendo che qualcosa possa essere andato storto, inoltre ho delle perdite trasparenti che cercando su internet ho trovato possono essere sia sintomo di ovulazione sia di gravidanza (ma mi pare troppo presto dato che il rapporto è stato pochi giorni fa) il ciclo mi dovrebbe arrivare tra 10-11 giorni… ma non capisco cosa possano essere queste perdite! Mi potete tranquillizzare? Grazie.

Anonima, 20 anni


Cara Anonima,
innanzitutto grazie per aver condiviso con noi il tuo primo rapporto, un momento così intimo e di particolare intensità emotiva. Durante le prime esperienze sessuali è normale avere dei dubbi e porsi degli interrogativi. Da quello che ci scrivi ci sembra che abbiate utilizzato il preservativo in maniera adeguata (è rimasto integro e lo avete usato dall’inizio alla fine del rapporto) e questo fa presupporre che non ci sia alcun rischio. Avete fatto bene a proteggere il rapporto dall’inizio alla fine, questo garantisce di vivere la sessualità in maniera sicura e serena. Affinchè si instauri un concepimento
è necessario avere un rapporto completo con penetrazione interna alla vagina nei giorni fertili della donna (dal 11° al 18° giorno in un ciclo regolare).
Come tu stessa ci hai detto durante il primo rapporto sessuale, può succedere di avvertire dolore, e di avere delle piccole perdite di sangue, a causa della lacerazione di una piccola membrana detta imene che una volta lacerato non si rimargina, e questo determina la perdita della cosiddetta verginità.
Inoltre le perdite trasparenti di cui parli solitamente si presentano durante i giorni fertili all’incirca nel periodo pre e post ovulatorio; possono dipendere da fattori ormonali e presentarsi anche per più giorni.
In genere nel periodo ovulatorio le perdite di muco vaginale si presentano acquose, filanti e trasparenti, assumono cioè un aspetto simile a quello della “chiara (albume) dell’uovo” e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione. Queste sono perdite fisiologiche, quindi non destano preoccupazioni nell’immediato.
In alcuni casi le perdite possono essere legate a un’infezione intima, e questo è possibile dirlo facendo degli esami più specifici. Ma se ci fosse un infezione probabilmente avresti anche altri tipi di fastidi, come bruciori o infiammazioni. Quindi aspetta con tranquillità l’arrivo del ciclo, qualora avessi altri fastidi, ti consigliamo di confrontarti con il tuo ginecologo di fiducia.
Speriamo di esserti stati di aiuto!
Torna a scriverci quando vuoi!
Un caro saluto!